A Triuggio c’è la “Matita sospesa”: progetto di “Sogni e Scarabocchi” con la Caritas
La nuova cartoleria di Triuggio

A Triuggio c’è la “Matita sospesa”: progetto di “Sogni e Scarabocchi” con la Caritas

Grazie alla cartolibreria “Sogni e scarabocchi” e alla Caritas, a Triuggio è partito il progetto della “Matita sospesa”.

Dopo il “Caffè sospeso” nasce la “Matita sospesa”. È la bella iniziativa a cui hanno pensato Stefania Mucciato e Silvia Buttello titolari della cartolibreria “Sogni e Scarabocchi” di Triuggio. Presso il negozio di via Cadorna è infatti possibile dalla scorsa settimana acquistare matite, penne e quaderni da donare ai bambini che il prossimo settembre inizieranno un nuovo scolastico. Il progetto, organizzato in collaborazione con la Caritas, continuerà per tutta l’estate; il materiale raccolto sarà portato in oratorio e distribuito dal sodalizio alle famiglie con figli in età scolare che stanno attraversando un momento di difficoltà.


© RIPRODUZIONE RISERVATA