A Seveso il centrodestra si ricompatta e candida Alessia Borroni a sindaco
Alessia Borroni

A Seveso il centrodestra si ricompatta e candida Alessia Borroni a sindaco

È Alessia Borroni il candidato sindaco per il centrodestra unito a seveso, dopo le traumatiche dimissioni dell’ex primo cittadino Luca Allevi.

Il centrodestra a Seveso cerca di ripartire dopo le laceranti dimissioni dell’ex sindaco Luca Allevi. E lo fa annunciando l’accordo «politico e di programma» tra le segreterie politiche di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e MuoviAmo Seveso e convergendo sul nome di Alessia Borroni come candidata sindaco della coalizione. Per la prima volta Seveso ha una donna, ex assessore alla Cultura della giunta Allevi caduta, candidata alla carica di sindaco.

«Ringrazio la coalizione di centrodestra per avere riposto fiducia nella mia persona e i tanti sevesini incontrati in queste ultime settimane che con le loro parole mi hanno spinto ad accettare questa sfida importante. Sono a disposizione dei miei concittadini per costruire un’amministrazione solida, che sia unita e capace di ascoltare, dialogare, confrontarsi e assumersi le proprie responsabilità per portare avanti con impegno e determinazione gli obiettivi condivisi»: queste le parole del candidato sindaco, che da diversi giorni è al lavoro per definire programma elettorale e squadra.

La presentazione del candidato e delle liste è prevista per il mese di settembre. «Il centrodestra a Seveso ritrova la sua coesione naturale - commentano le segreterie cittadine e provinciali di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e della lista civica - con persone serie e preparate che vogliono impegnarsi per la propria città, portando avanti il modello di buon governo che contraddistingue la nostra azione politica alla guida della Regione Lombardia, della Provincia di Monza e Brianza oltre che di tanti comuni come ad esempio le vicine Meda, Lentate, Bovisio Masciago, Limbiate e molte altre ancora. Per la prossima amministrazione di Seveso sarà importante interloquire in maniera propositiva e costruttiva con gli altri enti e riteniamo che la squadra costruita intorno ad Alessia Borroin esprima personalità adeguate e all’altezza di amministrare la città».

A guidare la città c’è ora Giorgio Zanzi, il commissario prefettizio nominato dal prefetto Patrizia Palmisani a 20 giorni di distanza dalle dimissioni del sindaco Allievi che si è dimesso per la vicenda delle vasche della diossina, dove sono incapsulati i rifiuti dell’incidente dell’Icmesa. Seveso per Zanzi arriva dopo Seregno, dove era stato nominato commissario straordinario nel 2018. Ma anche dopo gestioni di grande delicatezza, come Campione d’Italia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA