«A Monza serve un cimitero musulmano»: la sponda delle consulte di quartiere
Il cimitero di Monza

«A Monza serve un cimitero musulmano»: la sponda delle consulte di quartiere

La richiesta arriva dalle associazioni culturali islamiche della città che hanno trovato sponda in diverse consulte di quartiere.

Ciascuno di noi si augura che il giorno del riposo eterno per sé e per i propri cari arrivi il più tardi possibile, ma i fedeli musulmani residenti a Monza pensano a quel giorno con maggior preoccupazione. Infatti, nel camposanto cittadino la piccola area istituita anni addietro grazie all’interessamento del console egiziano a Milano non riesce più ad accogliere le salme dei defunti islamici e quando una famiglia musulmana viene colpita da un lutto, oltre che col dolore, deve fare i conti con una serie di problemi logistici legati al rimpatrio della salma nel proprio paese di origine.

«Per una famiglia-spiega Nadia Patriarca, una delle coordinatrici della consulta Cederna- i costi da affrontare sono notevoli. Inoltre, oggi l’emergenza sanitaria rende più difficoltose alcune pratiche. A ciò si aggiunge il lato affettivo, l’allontanamento del proprio congiunto che spesso viene percepito come un vero e proprio abbandono». Alla consulta cedernese è iscritta un’ associazione culturale del Bangladesh, la Baytun Noor».Baytun Noor che per prima ha fatto presente queste problematiche. «Il nostro organismo-riprende Patriarca-ha accolto l’appello di questa associazione. Abbiamo pensato di coinvolgere anche le altre consulte cittadine per informarle delle richieste dei fedeli islamici che desiderano avere un campo tutto loro per poter affrontare come comunità anche il doloroso momento della morte. Finora ci siamo confrontati con le consulte di san Rocco e di san Donato nei cui territori sono presenti numerosi cittadini di fede musulmana ma chiederemo un confronto anche con le altre consulte».

La coordinatrice cedernese ha, inoltre, interpellato l’ufficio Manutenzioni Cimiteriali del Comune per avere ragguagli sulla situazione. «Il Piano regolatore cimiteriale-spiega- è in fase di ultimazione. Manca ancora qualche passaggio per il completamento dell’iter. Dopo gli incontri con gli enti competenti, Provincia e Ats, la strada dovrebbe essere in discesa». La Consulta Cederna è decisa ad appoggiare in toto la richiesta dei musulmani di avere un campo dedicato alla loro comunità. «Chiediamo, però, alle diverse realtà islamiche presenti in città di mettersi d’accordo tra loro-conclude Patriarca-. Noi garantiamo la nostra disponibilità a sostenere le loro istanza». Nella sepoltura musulmana la tomba dovrebbe essere perpendicolare alla Mecca, con la persona posta sul lato destro di fronte alla Mecca. Mentre la persona viene messa nella tomba, i partecipanti recitano una preghiera. L’imam recita un’altra preghiera, e ogni persona in lutto getta una manciata di terra nella tomba.


© RIPRODUZIONE RISERVATA