Usmate-Velate: litiga con la compagna, la chiude in bagno e l’abbandona con la figlia

Una coppia ucraina discute animatamente, l'uomo chiude la fidanzata in bagno e scappa

Ore di paura venerdì sera 16 settembre a Usmate. L’ennesimo litigio fra una giovane coppia ucraina, domiciliata in via Milano, è finita nel modo peggiore. Conclusa l’accesa discussione il giovane non ha trovato di meglio che chiudere a chiave la giovane compagna nel bagno (hanno anche una bimba di sei mesi). Dopodiché, evidentemente al culmine della collera, ha abbandonato compagna e bambina ed è sparito. Senonché le urla della ragazza che chiedeva aiuto e un fastidioso odore di carburante proveniente da una tanica lasciata aperta, ha messo in forte allarme tutto il vicinato che a quel punto non ha potuto fare altro che chiamare i carabinieri. Una donna che chiede aiuto e un forte odore di benzina proveniente dall’appartamento, ce n’era abbastanza per allertare ai massimi livelli tutte le forze dell’ordine.

Usmate-Velate: litiga con la compagna e l’arrivo dei soccorsi

E infatti poco dopo nella stretta via Milano erano presenti un’ambulanza, un mezzo dei vigili del fuoco e i carabinieri, presenza che ha creato maggiore panico in tutta la via.
Per fortuna, a parte lo spavento, non è stato poi rilevato nulla di grave. Liberate bambina e la giovane mamma che ha subito chiamato il padre dove pare si sia quindi rifugiata, non prima di essere stata invitata in caserma per riferire quanto era accaduto, ai carabinieri non è rimasto altro che prendere nota dei “protagonisti” di questa vicenda. Dai vicini di casa comunque è un coro unanime: è sempre stata una coppia molto litigiosa e tutti si erano ormai abituati alle urla provenienti dal loro appartamento e ancora tutti molto critici per il loro comportamento, soprattutto per la presenza della bambina.