Seregno,  il concorso Pozzoli alle battute finali: al San Rocco tre pianisti per la vittoria
Due dei tre finalisti del concorso Pozzoli di Seregno, con i componenti della giuria: a Christine Wu e Anastasia Rizikov (Foto by Paolo Volonterio)

Seregno, il concorso Pozzoli alle battute finali: al San Rocco tre pianisti per la vittoria

LE FOTO - Due donne, di cui una giovanissima e un uomo, sono i tre finalisti della 29esima edizione del concorso pianistico internazionale Ettore Pozzoli di Seregno. Martedì 29 settembre al teatro San Rocco la quarta e ultima prova.

Due donne, di cui una giovanissima e un uomo, sono i tre finalisti della 29esima edizione del concorso pianistico internazionale Ettore Pozzoli di Seregno, che si conclude martedì 29 settembre, al teatro San Rocco. Si tratta di Yoshito Numasawa, 28 anni, giapponese, Anastasia Rizikov, 16 anni, canadese e Christine Wu, 22, statunitense, i quali, con inizio alle 20.30, si sottoporranno alla quarta e ultima prova. La più difficile, quella con l’orchestra filarmonica Ettore Pozzoli, diretta dal maestro rumeno Ovidiu Balan, direttore artistico e direttore stabile dell’orchestra filarmonica “ Mihail Jora” di Bacau.

GUARDA Le foto dal teatro San Rocco di Seregno

Il verdetto è stato pronunciato dalla giuria guidata dal francese Gabriel Tacchino e composta da Vincenzo Balzani, Barbara Tolomelli, Maurizio Moretti ( Italia), Robert Andres ( Croazia-Portogallo), Shuku Iwasaki (Giappone) e Oleg Marshev ( Italia- Russia). Yoshito Numasawa, giapponese, è il finalista più esperto. Eseguirà il concerto in si bemolle minore op. 23 di Pëtr Il’ič Caikovskij.

Anastasia Rizikov, canadese di Toronto, è la più giovane pianista in gara. Ha scelto per la finale il concerto in fa minore op. 21 di Frederic Chopin. Christine Wu, 22 anni, di Detroit, propone lo stesso concerto del giapponese. La finale, di puro stampo internazionale, vede la tradizione pianistica asiatica e dell’est Europa, con un giapponese e due figlie della globalizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA