Monza, le prossime tappe del cantiere di piazza Trento (fino a fine 2018)
monza cantiere piazza trento luglio 2017 (Foto by Redazione online)

Monza, le prossime tappe del cantiere di piazza Trento (fino a fine 2018)

Prima è arrivata la gru. Impossibile non vederla: rossa, alta. Da qualche settimana in movimento nel perimetro del cantiere ai margini di piazza Trento e Trieste a Monza. Poi l’impalcatura lungo la parete gialla. Ecco i tempi del cantiere, che è stato anche scavo archeologico.

Prima è arrivata la gru. Impossibile non vederla: rossa, alta. Da qualche settimana in movimento nel perimetro del cantiere ai margini di piazza Trento e Trieste a Monza. Poi l’impalcatura lungo la parete gialla. Proseguono in pieno centro i lavori per la costruzione della palazzina che, dalla fine del 2018, dovrebbe ospitare lo store di un noto marchio di abbigliamento straniero.

LEGGI Monza, quel “buco” tra i palazzi: il cantiere di piazza Trento è un vero scavo archeologico (novembre 2016)
LEGGI Cantiere fermo in piazza Trento a Monza? «No, indagini archeologiche al via» (luglio 2016)
LEGGI Monza, il centro cambia volto: demolito uno stabile in piazza Trento - VIDEO (gennaio 2016)

«Stiamo rispettando il cronoprogramma - ha commentato di recente il direttore e responsabile dei lavori l’architetto Fabio Sironi - e non è per nulla facile dovendo lavorare entro un perimetro così ristretto, in una zona così tutelata. Per tanto tempo il cantiere ha dato l’impressione di essere fermo, ma non abbiamo mai smesso di lavorare: l’abbiamo fatto sottoterra, come le talpe».

Entro il mese di ottobre, al massimo in quello di novembre, si dovrebbero completare i lavori inerenti la parte strutturale, interrata» che hanno richiesto parecchio tempo perché si pensava che, durante gli scavi, tra la terra si potesse rinvenire anche qualche reperto archeologico. Da lì poi partirà un nuovo conto alla rovescia, che riguarderà la costruzione della palazzina vera e propria. L’architetto ha stimato circa un anno di tempo: si arriverà così alla fine del 2018 per la consegna ufficiale dell’edificio.

Edificio che sarà ricostruito secondo i volumi e le dimensioni del precedente, da tempo dismesso, ma che in passato ospitava da un lato uno storico negozio di scarpe e dall’altro l’ex teleria Meregalli. Come il precedente si svilupperà su tre piani, su una superficie di circa mille metri quadri.

I lavori per la sua demolizione erano iniziati nel gennaio del 2016 ed erano durati una settimana. Da allora la prospettiva di quella zona del centro storico è completamente cambiata, perché ne è nato un “cannocchiale” che guida lo sguardo dei passanti dal palazzo del comune fino alle guglie del duomo o, viceversa, da via Italia diritto verso il municipio: una visuale inedita da sfruttare ancora per pochi mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Massimo Castoldi scrive: 24-07-2017 - 14:10h
>>>Edificio che sarà ricostruito secondo i volumi e le dimensioni del precedente<<< Ok. Ma l'estetica? Come si presenterà il nuovo edificio? Nessuno dei media locali ha pubblicato il bozzetto di quello che ci ritroveremo nella nostra piazza più centrale. Altro ecomostro in stile palaupim, seppure della cubatura del precedente?