Ville Aperte 2021 tra bellezza, cultura e arti: presentato il calendario, visite e novità
Ville Aperte 2021 presentazione Cesano Maderno

Ville Aperte 2021 tra bellezza, cultura e arti: presentato il calendario, visite e novità

Presentato a Cesano Maderno il calendario 2021 di Ville Aperte promossa dalla Provincia di Monza e Brianza. Appuntamento dal 18 al 26 settembre, il 2 e 3 ottobre.

Oltre duecento appuntamenti in 84 Comuni di cinque province lombarde dal 18 al 26 settembre per incontrare bellezza, cultura e arti. È Ville Aperte edizione numero 19, che torna come sempre promossa dalla Provincia MB sul filo conduttore dantesco “E quindi uscimmo a rivedere le stelle”. Il calendario è stato presentato a Palazzo Borromeo a Cesano Maderno con un intervento in diretta col regista Pupi Avati.

Nei fine settimana compresi dal 18 al 26 settembre, con una estensione al 2-3 ottobre 2021 in 36 Comuni per la provincia di Monza e Brianza, 27 per Lecco, 13 per Como, 6 per la Città Metropolitana di Milano, 2 per Varese saranno proposte visite guidate a 155 siti pubblici e privati - tra ville e palazzi, parchi e giardini, chiese e musei - 72 eventi (31 eventi dedicati a Dante; 35 eventi promossi dai Partner; 6 performances per bambini) e 27 itinerari. E per la prima volta l’esposizione di due importanti opere d’arte, il coinvolgimento del Liceo Musicale Zucchi di Monza con 4 concerti e 1 spettacolo teatrale itinerante.

Ville Aperte 2021 presentazione Cesano Maderno

Ville Aperte 2021 presentazione Cesano Maderno

“Siamo pronti ad aprire le nostre meravigliose dimore storiche per regalare ai tanti appassionati nuove esperienze di visita con eventi collaterali per coinvolgere adulti e bambini. Nell’anno in cui si ricorda Dante abbiamo lavorato ad un’edizione che si ispira al messaggio di chiusura della Cantica infernale in cui la vista delle stelle apre la speranza di un nuovo cammino. Ci piace pensare che le stelle che illuminano una nuova strada siano i nostri beni culturali che ci regalano bellezza ma che rappresentano un volano strategico per rilanciare quei comparti che hanno più sofferto in questo lungo periodo. Il palinsesto che presentiamo vuole essere uno stimolo a mettere in campo nuove sinergie per raggiungere traguardi importanti”, ha spiegato il presidente della Provincia, Luca Santambrogio.

In provincia di Monza e Brianza sono visitabili il Teatrino di Corte e la Cappella Reale della Reggia di Monza, Parco di Monza protagonista di alcune visite guidate delle sue Cascine (Cascina Costa Alta, Cascina Frutteto e Cascina Mulini Asciutti) a cura delle associazioni del territorio.

Nella campagna tra Brugherio e Cernusco sul Naviglio, vicino al parco pubblico di Increa, ci sono il Complesso della Chiesa di S. Maria Immacolata, Villa Tizzoni Ottolini e Cascina Incre; al Parco di Villa Fiorita a Brugherio narrazione teatrale con l’interazione del pubblico.

Tra le novità Villa Zoja a Concorezzo, che al suo interno ospiterà una mostra costituita dalle fedeli riproduzioni dei mosaici presenti a Ravenna (nell’ambito dei festeggiamenti per San Rainaldo), la Biblioteca Capitolare “Paolo Angelo Ballerini” a Seregno, che conserva più di 11mila volumi antichi (dal 1474).

Tra gli itinerari da non perdere “Bike&Streetart: in bicicletta alla scoperta dell’arte urbana contemporanea” dalla stazione di Monza verso alcuni murales realizzati in anni recenti da artisti contemporanei. Sempre in bici sarà possibile scoprire le Cascine del Parco di Monza.

A Triuggio l’itinerario “La Brianza dimenticata: archeologia industriale lungo il Lambro”.

Novità in provincia di Lecco la visita guidata del Lago di Pusiano a bordo del battello Vago Eupili per scoprire la storia di Bosisio Parini (luogo di nascita di Giuseppe Parini e Andrea Appiani) e l’Isola dei Cipressi. A Imbersago visita alla Galleria del Premio Morlotti all’interno del Palazzo Comunale e l’iniziativa “Imbersago paese della Divina Commedia – In viaggio con Dante”, un percorso a cielo aperto in 17 tappe. Poi l’itinerario “Garlate, un paese dal cuore di Seta”, la visita al centro storico di Perego e l’itinerario “Tra le ville e le antiche chiesine di Santa Maria Hoè”.
Per la prima volta durante la manifestazione sarà possibile ammirare durante una visita guidata opere di pregio artistico. A Villa Marzorati Uva, a Missaglia, saranno esposti le dipinti del fiammingo Peter Paul Rubens e di Erasmus II Quellinus, suo allievo.

In provincia di Como la Filanda Atelier di Salvatore Fiume a Canzo; a Turate due nuovi beni da visitare: Palazzo Pollini e il Santuario di Santa Maria in campagna.

Per la provincia di Milano a Cinisello Balsamo due nuove ville aperte per questa edizione: Villa Di Breme Gualdoni Forno a Balsamo e Villa Casati Stampa. Tra gli itinerari “Arte e Cultura nel Parco del Ticino”, un percorso a piedi tra il nucleo storico della frazione Castelletto di Cuggiono e i beni del Parco del Ticino.

Nella provincia di Varese, Villa Borletti con il suo Parco e la Chiesa di San Giorgio, in cui un profondo restauro statico e artistico, degli anni 2014-2015, ha riportato alla luce elementi nascosti, fra cui una crocifissione del XIV secolo.

Una manifestazione che vive e cresce anche grazie al coinvolgimento di partner pubblici e privati con la sperimentazione di formule di marketing culturale: Regione Lombardia con la partecipazione della Provincia MB al bando dedicato ai PIC – Piani Integrati della Cultura (contributo ottenuto di 23.100); il progetto “E-pic land” - in collaborazione con partner pubblici e privati e capofila la Fondazione Augusto Rancilio per valorizzare e rendere fruibili al pubblico ville e palazzi storici sul territorio tra il Seveso a est e l’Olona a ovest, fino ai grandi laghi prealpini; BrianzAcque per il secondo anno in qualità di sponsor per la realizzazione degli eventi e di alcune attività collaterali alle visite guidate.

“Di anno in anno, BrianzAcque rafforza sempre più sostegno e partecipazione a questa grande kermesse collettiva. Non siamo semplici sponsor, ma anche partner e promoter di uno spettacolo teatrale, che andrà in scena sotto le stelle al depuratore di San Rocco. Intendiamo così rimarcare il forte legame con il territorio, con il suo patrimonio di gioielli di arte e di storia e contribuire, in un’ottica di sistema, a promuovere bellezza, cultura, conoscenza. Ancora una volta, ringrazio la Provincia di Monza e Brianza, che si mostra istituzione capace e instancabile nel realizzare un evento d’eccellenza, con un ruolo guida per affrontare il presente e ispirare il futuro”, ha detto il presidente e ad di BrianzAcque, Enrico Boerci.

Per partecipare a Ville Aperte 2021 è possibile prenotare le visite guidate sul sito web www.villeaperte.info e sulla app Ville Aperte in Brianza.

Il costo del biglietto è di 5€ a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, pro loro e volontari. Sarà attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039 9752251.

Ville Aperte in Brianza “social”: i siti aperti per l’iniziativa sono raccontati sulla pagina Facebook Ville Aperte in Brianza e sui profili Twitter e Instagram, aggiornati con news in tempo reale, informazioni sull’accessibilità, i principali eventi nelle ville, musei, parchi.

La manifestazione ha il patrocinio di Camera di Commercio di Milano Monza e Brianza e Lodi, ICOM Italia, il Touring Club Italiano, FAI – Delegazione di Monza, ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane, AIM – Associazione Interessi Metropolitani, UNPLI – Unione Nazionale Pro Loco Italiane, Italia Nostra – Sezione di Monza, Regis - Rete dei giardini storici. Confermato anche per il 2021, il patrocinio istituzionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la medaglia da parte del Presidente della Repubblica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA