Tennis, Monza incorona i vincitori del Master della Brianza 2016
Tennis, Master della Brianza a Monza: i 4 premiati del maschile Alessandro Casiraghi, Carlo Alberto Ravasi, Daniele Sironi, Andrea Villa (Foto by Redazione online)

Tennis, Monza incorona i vincitori del Master della Brianza 2016

Sipario sull’edizione 36 del Master della Brianza, il circuito tennistico che fa tappa nei club del territorio e che si è chiuso a Monza sui campi del tennis club della Villa reale. La vittoria è andata a Daniele Sironi del Tennis Up di Carnate e Claudia Caporusso (Ct Roseda Merate, Lecco). Tutti i premiati.

Sipario sul Master della Brianza, il circuito tennistico che fa tappa nei club del territorio e che si è chiuso a Monza sui campi del tennis club della Villa reale. L’edizione appena conclusa, la numero 36 già segnale di una bella tradizione, ha fatto registrare grandi numeri: 1.303 sono stati gli iscritti totali, nove tappe maschili e otto femminili, 135 i club di tutta la Lombardia rappresentati. Il torneo è riservato a giocatori di quarta categoria.

La vittoria del Master 2016 è andata a Daniele Sironi del Tennis Up di Carnate e Claudia Caporusso (Ct Roseda Merate, Lecco).

Tennis, Master della Brianza a Monza: Duvier Medina, direttore tecnico del centro, con Giulia Colombo, Gabriella Colombo, Claudia Caporusso, Laura Colombo e il maestro Marco Baio

Tennis, Master della Brianza a Monza: Duvier Medina, direttore tecnico del centro, con Giulia Colombo, Gabriella Colombo, Claudia Caporusso, Laura Colombo e il maestro Marco Baio
(Foto by Redazione online)


La classifica a punti della stagione è stata vinta da Serafino Schininà del Tennis Club Seregno che si è assicurato la medaglia d’oro in campo maschile, e da Silvia Mazzon del Ct Giussano in campo femminile. La classifica finale dei circoli ha visto primeggiare il Ct Giussano per sorteggio sul Tc Seregno: a loro il Memorial Manlio Bollati e il Memorial Paolo Fumagalli.

Terza La Dominante, a seguire la Polisportiva Besanese, Carnate, Roseda Merate, Trezzo, Arcore, Brugherio, Usmate Velate, Carate Brianza, Senago, Ceriano, Lurago d’Erba, Mariano Comense tra i primi quindici.

Il Memorial Enrico Andena per il giovane emergente è andato a Mauro Aldo Germiniasi (Tc Villasanta, classe 2002), il Memorial Enrico Vimercati per la giovane emergente a Martina Meroni (Ct Ceriano, classe 2000).

Durante la stagione i tornei si sono giocati nei circoli di Concorezzo, Usmate Velate, Carnate, Brugherio, Monza, Giussano, Cesano Maderno, Besana in Brianza, Desio.

«È sempre un piacere vedere come anno dopo anno i giocatori brianzoli, e non solo loro, continuino a mantenere entusiasmo – ha commentato Marco Gerosa che da sei anni orchestra la manifestazione - E poi c’è da dire che non sono sempre gli stessi, anzi, tra chi sale di categoria e tra chi fisiologicamente molla la presa, il ricambio è sempre ampio. Anche quest’anno abbiamo mantenuto i premi per i giovani emergenti che più si sono distinti nelle tappe del circuito: se li sono aggiudicati Mauro Aldo Germiniasi tra i maschi, un ragazzo di soli 14 anni, e la 16enne Martina Meroni tra le ragazze».

Diverse le novità, a partire dalla base d’appoggio del circuito. «Il Villa Reale Tennis Monza - spiega Gerosa - è una location incredibile, meravigliosa, storica e moderna allo stesso tempo. È motivo d’orgoglio per il Master della Brianza avere un partner di così alto livello e speriamo che questa collaborazione possa portare negli anni benefici a entrambe le realtà. Quest’anno, per esempio, è stato così».

Il centro a fianco della Villa Reale ha così sostituito il Tc Arcore, che nei precedenti cinque anni di gestione Gerosa era stato il punto di riferimento: «Proprio per questo c’è stato grande rammarico per aver visto saltare all’ultimo minuto la tappa di Arcore, un vero peccato. Ma abbiamo giocato 9 tappe maschili e 8 femminili, e da un calcolo un po’ particolare è venuto fuori che il Master della Brianza ha coinvolto attraverso i suoi rappresentanti qualcosa come 135 club di tutta la Lombardia, e non solo. Ne siamo orgogliosi».

Tutti motivi per guardare avanti e cominciare a lavorare per l’edizione numero 37: «Il mio personale ringraziamento va a tutti coloro che hanno prestato la loro opera per la buona riuscita della manifestazione. A tutti va il mio arrivederci al 2017», ha concluso Gerosa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA