Calcio, finisce 1-1 al Brianteo: Monza frenato dall’Arezzo
Mister Christian Brocchi

Calcio, finisce 1-1 al Brianteo:
Monza frenato dall’Arezzo

Toscani avanti, poi Brighenti su rigore per ristabilire la parità. Tutti i gol nel primo tempo, buone occasioni a inizio ripresa per i biancorossi, ma la difesa ospite regge. Per la squadra di Brocchi, terza partita consecutiva senza vittorie

50’ st- Finita. Il Monza chiude con la palla tra i piedi e un punto che per le occasioni avute a inizio ripresa risulta anche stretto. Ma per i biancorossi nuova prova sottotono, dopo il ko con la Juventus U23 di settimana scorsa. Terza partita senza vittorie per la capolista, che in precedenza aveva pareggiato 2-2 a Siena.

49’ st- C’è ancora un’occasione per il Monza: palla lunga e Ceccarelli in spaccata devia per impedire a Mota di trovarsi a tu per tu con Pissardo. Sulla respinta, Armellino calcia a lato

48’ st- Si giocherà sino al 50esimo

46’ st- Dulcis in fundo, è il caso di dirlo. Bella azione di Mota, che di mestiere si libera del difensore mettendoci il corpo, anticipa Pissardo in uscita e d posizione molto laterale cerca il palo lungo. Palla che rotola a pochi centimetri dalla linea di porta, senza entrare

45’ st- Gol annullato al Monza! Dany Mota in sforbiciata aerea insacca, ma il gioco era stato fermato. Azione nata da uno slalom da applausi di Chiricò sulla destra, con 5 uomini saltati

43’ st- Ancora imprecisione nei tocchi semplici e un’azione che avrebbe potuto essere pericolosa si perde nell’incomprensione tra Dany Mota e Lepore

42’ st- Azione fotocopia di Chiricò: come nelle precedenti occasioni, partenza larga a destra, tocco per accentrarsi e scarico in porta di sinistro. Palla tesa e alta di poco

40’ st- Bella azione dell’Arezzo, con Belloni che dialoga con Piu, palla a Gori per un tiro a mezza altezza che esce di mezzo metro alla destra di Lamanna, in tuffo per coprire il primo palo

38’ st- Ancora Chiricò per accendere la luce. Testa bassa, va via di forza e di velocità, si accentra e calcia di sinistro dal vertice da dentro l’area ma Pissardo, migliore in campo, blocca.

35’ st- Belloni, tra i più propositivi dell’Arezzo, scandisce i tempi delle ripartenze e dal suo sinistro passano le palle più pericolose nelle iniziative offensive ospiti. Buon sinistro di Chiricò dal limite, ma il punto di sparo è ancora troppo distante dalla porta

33’ st- Esce uno dei più propositivi dell’Arezzo: Caso, al suo posto Pandolfi. Machin out per il Monza, entra Chiricò.

31’ st- Sarà anche infruttuosa, la manovra del Monza. Ma è costante. E il baricentro dei biancorossi è costantemente nella trequarti ospite. Così che i rischi arrivano quasi tutti in contropiede.

28’ st- Relativamente pochi i movimenti senza palla, da una parte e dall’altra. Ancora Iocolano, dopo un rimbalzo, ma la traiettoria è alta.

25’ st - Ritmo basso, nonostante in cambi, e poche idee da una parte e dall’altra. Il Monza, dopo aver incassato il 10 gol stagionale al Brianteo, ci mette volontà ma anche disordine nel cercare - al di là dei cross dalle fasce - l’imbucata giusta

22’ st- Subito Iocolano a incrociare la traiettoria bassa di un assist, ma il numero 20 non riesce a imprimere la forza necessaria.

19’ st- Escono Corrado per Luciani, Gioè per Gori. Il Monza risponde con Rauti per Brighenti e Dany Mota per Finotto. Fuori anche Morosini, oggi appannato, con Iocolano. Il Monza di fatto cambia la coppia di attacco e mette più qualità in mezzo al campo

17’ st- Cross dalla destra di Lepore a tagliare il campo con Brighenti che di piatto non chiude l’angolatura e spedisce a lato. Sul rovesciamento di fronte, cross senza pretese di Piu che assume una traiettoria pericolosa e va di poco oltre la traversa

15’ st- Manovra prolungata del Monza, che però fatica a trovare sbocchi nel fraseggio. A palla persa, l’Arezzo si affida alla velocità di Caso per alzare il baricentro e allentare la pressione

13’ st- Enorme l’occasione del Monza, nata da una bella serpentina di Armellino, che al limite scarica per Lepore: cross in mezzo e Brighenti anticipato di pugno da una coraggiosa uscita di pugno di Pissardo. Finotto sulla respinta fermato per offside

12’ st- Sono ancora gli sviluppi dei calci d’angolo a preoccupare la difesa toscana. Fossati libera alla cieca al limite ma non c’è nessuno pronto a calciare a rete

10’ st- Fossati recrimina per un fallo di mano in area, ma l’arbitro concede ancora un angolo, l’ennesimo di una lunga serie in sequenza per il Monza. Ancora Finotto vicino a colpire a rete, ma quei pochi centimetri che gli mancano non permettono al Monza di raddoppiare

8’ st- Anastasio mette in mezzo un bel paio di cross dalla sinistra. Sul secondo di questi, Finotto va di sombrero sul difensore a lui incollato ma Pissardo è bravo a respingere da 5 metri

5’ st- Anche l’Arezzo dimostra di crederci in questo avvio di ripresa. Errori da una parte e dall’altra, squadre lunghe e continui rovesciamenti di fronte. I 22 in campo sono gli stessi che hanno iniziato la partita e dalle panchine cominciano a intensificare il riscaldamento gli uomini delle panchine

3’st- Incredibile disattenzione del Monza, che proprio sugli sviluppi del corner si fa trovare impreparata e lascia a Caso la possibilità di ripartire in contropiede da solo per oltre metà campo. Il fraseggio con Belloni porta Tassi a calciare sul primo palo. Lamanna ci mette un braccio e devia in angolo



2’ st- Bella azione del Monza in avvio, con Finotto che gioca bene di gambe, se ne va in mezzo a due e prosegue sino a trovare l’angolo.

1’st- Al via il secondo tempo. Intanto il primo dato dice che sono 3324 gli spettatori del Brianteo.

Monza compassato e sempre senza accelerazioni in questi primi 45 minuti, con un Arezzo bravo a chiudersi a riccio in difesa e a sfruttare l’unica occasione avuta sino a quel momento per portarsi in vantaggio. Dopo la sconfitta interna del turno precedente con la Juventus U23, dal Monza si attendeva una prova più briosa e convinta.

--

45’ pt- Finisce un primo tempo avaro di guizzi di qualità, ma con un gol per parte

44’ pt- Buona palla di un Machin sin qui incostante. Morosini non ci arriva e la difesa libera

42’ pt- L’Arezzo recupera bene palla a metà con Belloni, che anticipa Fossati e serve Caso. La palla a tagliare l’area è troppo lunga per Gioè che non arriva a impattare

40’ pt- GOL DEL MONZA! Piatto destro centrale di Brighenti e Pissardo di lato. Pareggio del Monza nel momento più difficile

39’ pt- Rigore per il Monza! Brighenti crossa in mezzo e Baldan stende Finotto

38’ pt- Ammonizione per l’aretino Foglia a metà campo. Sulla punizione, innocuo cross di sinistro di Machin in mezzo, difesa che libera e manovra che riparte da dietro

36’ pt- Reparti ancora bloccati e, come all’inizio della gara, l’imprevisto arriva unicamente dalle fasce e dall’iniziativa personale. Corner per l’Arezzo. palla in mezzo e Baldan svetta di testa su Lepore, Tassi e Gioè chiamano al miracolo Lamanna che impedisce il tap-in a quest’ultimo

34’ pt- Il Monza fatica nel ruggire la reazione necessaria e si specchia molto nei leziosismi di possesso palla. Fiammata di Machin in mezzo per Finotto che colpisce male di testa e non indirizza verso la porta di Pissardo

31’ pt- Colossale occasione del raddoppio per l’Arezzo. Marconi esce male di testa e alle sue spalle Belloni si trova a tu per tu con Lamanna: tiro di collo fuori di pochissimi centimetri

30’ pt- Corner di Morosini e controcorner dello stesso numero 8 dalla parte opposta, dopo la deviazione in angolo. Lepore mette in mezzo ma la palla si perde sul fondo senza pericoli per Pissardo

27’pt- GOL DELL’AREZZO! Prima vera azione degli ospiti, con bella manovra di suola da parte di Caso, che ha dialogato con Corrado. La triangolazione è chiusa con un piatto largo di Tassi che si infila sotto il sette nel palo lungo

25’ pt- Ancora manovra che parte da dietro e Lepore di nuovo primo attore in fascia destra: palla in mezzo per Brighenti che appoggia per Machin, che non arriva con il passo giusto

23’ pt- Bella occasione per Armellino, che prende palla, si avvicina all’area e calcia violentemente e a effetto. La palla esce di poco

21’ pt- Senza Bellusci e Paletta là dietro, Scaglia è il perno attorno a cui ruotano le certezze difensive del Monza. La manovra spesso parte da lui, come nell’azione che porta Brighenti, - ancora una volta da destra - a crossare in mezzo per Finotto, che manca l’impatto di testa per pochi centimetri

19’ pt- Monza ancora al piccolo trotto, ma in costante possesso di palla. L’Arezzo non si alza e si rende spesso necessario l’uno contro uno per creare situazioni di superiorità. Bel sinistro i Anastasio dalla sinistra, ma ancora una volta il traiettoria è bassa

16’ pt- Gioco un po’ bloccato. Machin, attivo nei primissimi minuti, cerca di occupare lo spazio nella trequarti di destra ma finisce spesso fuori dalla manovra. Bene Finotto di forza sulla strattonata di Ceccarelli, ma Pissardo in uscita bassa lo anticipa in quella che poteva essere una buona occasione

13’ pt- Dopo dieci minuti di silenzio voluto, la curva rompe il digiuno di cori: “La gente come noi non molla mai”, intona la Pieri. La verve, in campo, in questa prima parte di gara ha il volto di Lepore. Che si accentra nuovamente e lascia partire un esterno destro che resta basso e Pissardo blocca

11’ pt- Ancora Lepore a prendere campo con la fascia di destra che si dimostra corsia prediletta in queste prime battute. Buono scambio al limite tra Brighenti e Morosini che accorre centralmente da fuori e calcia di poco a lato

9’ pt- L’Arezzo si difende con la difesa a quattro in fase di non possesso, per poi ridisporsi a tre in fase di impostazione. A fare rumore, in questi primi minuti, è il silenzio assordante della curva Davide Pieri

6’ pt- Buona percussione di Lepore sulla destra, che vince un contrasto con Corrado a metà campo e serve in profondità Brighenti, bravo a colpite di prima. La difesa ospite mura

4’pt- Il Monza allarga subito la manovra, quando in possesso palla, e costringe subito l’Arezzo ad abbassarsi. Pimpante in queste prime fasi Machin, che chiama la palla e si fa incontro in fase di alleggerimento

2’pt- Primo affondo dell’Arezzo, con Belloni che rientra dalla destra e calcia di sinistro. Lamanna blocca a terra

1’pt- Partiti: il Monza difende sotto lo spicchio di stadio destinato ai tifosi ospiti. Pochi ma rumorosi, e corre verso la Pieri

Pochi secondi prima del fischio d’inizio, come di consueto Adriano Galliani fa il suo ingresso in tribuna. Una cinquantina i tifosi ospiti arrivati in Brianza per sostenere gli amaranto, oggi in maglia bianca

Ci sono 24 punti di differenza tra le due squadre, dice la classifica. Eppure l’Arezzo arriva dalla prima affermazione esterna, quella della scorsa settimana sul campo della Pro Patria. Il Monza, invece, è stato chiamato a una reazione di carattere dopo la sconfitta interna del turno precedente – e seconda stagionale – in casa contro la Juventus Under 23.

Prima sfida assoluta tra le due società, nell’ottobre del ’72, con il pareggio per 1-1 che vide in gol tra gli ospiti un certo Ciccio Graziani, in serie B.

Tra i biancorossi e gli amaranto, 10 i precedenti: 6 i pareggi ottenuti, 2 le vittorie toscane. Anche se a ricavarsi un posto di primo piano nella memoria dei tifosi aretini è l’episodio del 10 gennaio 2010, quando Maniero, Chianese, Venitucci, Essabr e la doppietta di Croce imposero al Monza una sconfitta casalinga per 6-1.

Nel Monza, rispetto all’undici della gara di andata, solo 5 undicesimi al via dal calcio d’inizio: Lamanna, Lepore, Scaglia, Brighenti e Finotto.

Monza: Lamanna, Anastasio, Scaglia, Lepore, Armellino, Marconi, Fossati, Morosini, Machin, Finotto, Brighenti. A disposizione: Sommariva, Del Frate, Galli, Chiricò, Rauti, Mota, Mosti, Iocolano, Rigoni, Franco, Sampirisi, Gliozzi. Allenatore: Brocchi
Arezzo: Pissardo, Borghini, Belloni, Foglia, Ceccarelli, Piu, Corrado, Caso, Gioè, Baldan, Tassi. A disposizione: Daga, Sereni, Mesina, Zini, Sbarzella, Luciani, Pandolfi, Gori, Sussi, Volpicelli, Votino, Aramini. Allenatore: Di Donato
Arbitro: Natilla di Molfetta

Il Monza ha decisamente e per distacco il miglior reparto di difensori centrali di tutti e tre i gironi della Serie C. Solamente il Vicenza ha subito meno gol (11 contro i 17 del Monza), ma si tratta di una squadra più difensiva, con numeri e propensioni offensive nettamente inferiori. Con queste premesse, il Monza scende in campo alle 17.30 al Brianteo di Monza per sfidare l’Arezzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA