Vaccinazioni, dal 2 aprile prenotazioni con le Poste: le date della fase di massa
Vaccinazioni campagna fase massiva

Vaccinazioni, dal 2 aprile prenotazioni con le Poste: le date della fase di massa

Presentato il piano della campagna massiva delle vaccinazioni anticovid in Lombardia: portale di prenotazione delle Poste operativo dal 2 aprile, il 12 aprile via con la fascia 75-79 anni.

Si aprono venerdì 2 aprile le prenotazioni per la campagna di vaccinazione massiva in Lombardia, le somministrazioni partono il 12 aprile con la categoria 75-79 anni. Il piano della prossima fase dell’immunizzazione è stato presentato giovedì mattina insieme al nuovo portale gestito da Poste Italiane. Oltre che sul portale si può prenotare al numero verde 800894545, col postino che lo farà direttamente col suo terminale portatile, col Postamat.

COME PRENOTARE: LEGGI QUI

Il consulente per l’emergenza Guido Bertolaso ha presentato le proiezioni delle date della campagna che partirà il giorno successivo al completamento delle vaccinazioni degli Over 80 previsto per l’11 aprile.

Fascia 75-79 anni: prenotazioni dal 2 aprile, vaccinazioni dal 12 aprile. Si tratta di 449.862 cittadini. Con l’attuale fornitura di vaccini previste circa 35.300 somministrazioni al giorno.

Fascia 70-74 anni (546.312 cittadini): prenotazioni dal 15 aprile, vaccinazioni dal 27 aprile. Con la fornitura attuale si completa entro il 12 maggio, se come previsto la fornitura raddoppierà si completerà entro l’8 maggio.

Fascia 60-69 anni (1.189.119 persone): prenotazioni dal 22 aprile, completamento tra 9 e 13 maggio in base alla fornitura che per maggio sarà comunicata dopo il 20 aprile.

Da questa conferma dipenderanno le date delle fasi successive ipotizzate in prima battuta in questo modo: prenotazioni dal 15 maggio per la Fascia 50-59 anni; prenotazioni dal 14 giugno per la Fascia Under 49

“Il portale di Poste sarà pronto e operativo da domani 2 aprile, una notizia molto positiva - ha detto in apertura il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana - Ieri abbiamo ascoltato le parole di Curcio e Figliuolo e ci ha fatto molto piacere la conferma data da loro della coerenza tra il nostro programma e quello del governo. Prendiamo atto che anche il governo giudica compatibile questa organizzazione con quella del governo”.

E poi i numeri: “Finora abbiamo somministrato 1,6 mln di dosi e il 63% degli over 80 ha ricevuto almeno una dose, il 28% anche la seconda. Stiamo procedendo in questa fase in maniera positiva. Siamo confidenti che, come ci ha anticipato ieri il generale Figliuolo, presto arriverà un numero di dosi molto più ampio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA