Seregno, rapina il Pittarosso e poi scappa con l’auto della mamma: preso un 36enne
Le scarpe che l’uomo ha cercato di rubare a Pittarosso

Seregno, rapina il Pittarosso e poi scappa con l’auto della mamma: preso un 36enne

È di rapina impropria l’accusa nei confronti di un 36enne che nella serata di venerdì 3 gennaio ha cercato di rubare scarpe da Pittarosso a Seregno e ha poi minacciato il personale con un coltello. Si è dato poi alla fuga, con l’auto della mamma.Ma non è durata a lungo.

Per avere 36 anni, ha già un lungo curriculum criminale: furto, rapina, ricettazione ed evasione. Gli mancava un’accusa di rapina impropria, che ora ha. Lui è l’uomo di Albavilla, originario di Cosenza, che nel tardo pomeriggio di venerdì 3 gennaio si è presentato al negozio Pittarosso di Seregno, in via Briantina, e ha cercato di rubare tre paia di scarpe. Quando è stato sorpreso dal personale del negozio, ha abbandonato la merce e si è aperto la fuga minacciando con un coltello di 15 centimetri di lama. Poi è scappato a bordo della Lancia Ypsilon della madre.

I carabinieri di Seregno non hanno impiegato molto a risalire all’identità dell’uomo: lo hanno trovato a casa, dove si trovavano anche lo zaino in cui aveva cercato di nascondere le sneakers e il coltello. I militari lo hanno portato al carcere di Monza.

Il coltello utilizzato nella rapina impropria

Il coltello utilizzato nella rapina impropria


© RIPRODUZIONE RISERVATA