Scuola, slitta  il trasloco del liceo Porta all’ex Cgs: inizio d’anno in via Poliziano
Monza ex cgs (Foto by Fabrizio Radaelli)

Scuola, slitta il trasloco del liceo Porta all’ex Cgs: inizio d’anno in via Poliziano

L’impresa attende i pannelli fotovoltaici color tegola, imposti dalla commissione paesaggio del Comune. Slitta l’ingresso del biennio del liceo Porta nell’ex Cgs di via Marsala, inizio d’anno in via Poliziano.

Slitta di qualche settimana il trasloco del biennio del liceo Portaidi Monza in un’ala della ex Cgs di via Marsala: i lavori avviati dal proprietario dell’immobile affittato dalla Provincia, indispensabili per trasformare i vecchi uffici della ditta in aule, dovrebbero essere ultimati a fine settembre e, di conseguenza, gli studenti dovrebbero entrare nella nuova sede a inizio ottobre.

Il 13 settembre torneranno, seppur temporaneamente, nei loro vecchi locali all’ultimo piano della media Bonatti di via Poliziano.
«Siamo ancora in attesa – spiega Fabio Meroni, il consigliere provinciale con la delega all’edilizia scolastica – degli ultimi rilievi effettuati da Arpa» per capire se predisporre altri interventi.

Gli esiti delle analisi saranno comunicati non appena i laboratori riapriranno dopo la pausa estiva: il cantiere aperto dall’operatore che ha messo a disposizione di via Grigna lo stabile, aggiunge, sono a buon punto. Sono arrivati gli infissi e i serramenti mentre gli operai sono ancora in attesa dei pannelli fotovoltaici color tegola, imposti dalla commissione paesaggio del Comune: «I tempi di consegna si sono prolungati – precisa il consigliere – in quanto sono più difficili da reperire di quelli tradizionali. Fino a quando non saranno montati l’impresa non potrà rimuovere il ponteggio».

Una volta posizionati sul tetto le porte della ex Cgs dovrebbero spalancarsi di fronte agli alunni e agli insegnanti del Porta. I lavori, poi, proseguiranno nell’ala destinata ai corsi musicali del classico Zucchi dove, oltre alle aule e ai laboratori, sarà allestito un auditorium di 300 metri quadri utilizzabile per le prove, i concerti e per eventi aperti al pubblico. Le classi, ora distaccate nel complesso degli Artigianelli di via Magenta, dovrebbero approdare in via Marsala a fine dicembre.

Prima del trasferimento degli istituti superiori Provincia e Comune dovranno sottoscrivere una convenzione che superi gli impedimenti alla destinazione scolastica della vecchia fabbrica fissati dal Piano di governo del territorio: il consiglio comunale potrebbe votare il documento lunedì 6 settembre mentre i consiglieri brianzoli dovrebbero fare altrettanto qualche giorno dopo.

Il ritardo sulla tabella di marcia non sembra preoccupare l’assessore all’Istruzione Pier Franco Maffè: «Non credo – commenta – che il ritorno del Porta alla Bonatti per qualche settimana possa costituire un grande problema anche perché alle superiori le attività non entrano a regime già dai primi giorni». Le difficoltà di organizzazione e di coabitazione con la scuola media, prosegue, potrebbero essere superate «con un po’ di buona volontà» tanto più che a breve andrà in porto il trasloco agognato da anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA