Roncello: Circonvallazione riaperta  al traffico a senso unico alternato
Foto Facebook (Foto by Marco Testa)

Roncello: Circonvallazione riaperta al traffico a senso unico alternato

Come annunciato dalla amministrazione comunale, da giovedì mattina le auto hanno ripreso a circolare dopo lo stop dallo scorso 8 luglio a causa dell’apertura di una grossa voragine provocata dalla rottura di una conduttura a sua volta provocata dallo straripamento del torrente Vareggio.

Riapre al traffico veicolare la circonvallazione di Roncello. Come annunciato nella giornata di ieri, mercoledì 28 luglio, dall’assessore ai lavori pubblici Marco Brambilla, da giovedì mattina le auto e i mezzi sono tornati a circolare sulla via dopo alcune settimane di stop. La circonvallazione era infatti chiusa dallo scorso 8 luglio a causa dell’apertura di una grossa voragine provocata dalla rottura di una conduttura a sua volta provocata dallo straripamento del torrente Vareggio.

Nelle ultime settimane sono stati effettuati degli interventi provvisori per il ripristino della tubatura e la riapertura di almeno una delle due corsie.

Al momento la viabilità è consentita a senso unico alternato con precedenza ai veicoli che provengono da via Locatelli e via da Vinci e si immettono in rotonda per proseguire in via circonvallazione. La tratta è segnalata da apposita segnaletica verticale ed orizzontale e lanterne luminose durante le ore di buio.

«Era molto importante per il paese, soprattutto per la zona industriale che questa via venisse riaperta il prima possibile - ha spiegato Brambilla -. Siamo riusciti a farlo concludendo i lavori in anticipo, grazie all’impegno di tutti quanti e per questo non possiamo che ringraziare ogni persona coinvolta nella gestione di questa emergenza. Si tratta comunque di un intervento provvisorio, costato al comune 80 mila euro, che è servito per mettere in sicurezza la situazione e aprire celermente al traffico la via. Per un intervento definitivo dovremo invece attendere un progetto di più ampio respiro e le sovvenzioni dagli enti superiori. In tal senso abbiamo inoltrato richiesta per calamità naturale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA