Prenota la video-chiamata con Babbo Natale: da Uildm regalo della vigilia per i bambini
Babbo Natale sarà in video con i bambini - foto di repertorio

Prenota la video-chiamata con Babbo Natale: da Uildm regalo della vigilia per i bambini

La sezione monzese dell’Unione per la lotta alla distrofia muscolare non rinuncia a una iniziativa che è ormai una tradizione del 24 dicembre per consegnare i regali ai bambini ai nome di genitori, nonni e amici. Quest’anno tutto sarà diverso, ma non la magia di quella notte. Babbo Natale sarà solo più tecnologico, anche lui nel rispetto del distanziamento e delle regole per fronteggiare l’emergenza sanitaria si concederà una chat e guiderà in casa alla ricerca dei regali.

Una videochiamata con Babbo Natale. La notte di Natale, a un’ora stabilita in base alle preferenze, i vostri bambini potranno vivere un momento indimenticabile. E i genitori potranno così aiutare l’Unione lotta alla distrofia muscolare a proseguire le sue attività, anche a distanza, a sostegno dei più fragili. La sezione Bergna, Uildm monzese, non rinuncia a una iniziativa che è ormai una tradizione del 24 dicembre, con uno squadrone di volontari a fare le corse da una casa all’altra per consegnare i regali ai bambini ai nome di genitori, nonni e amici. Una sorpresa che sempre più famiglie hanno scelto di fare negli ultimi anni, contribuendo così anche ad un gesto di solidarietà, a Monza, in tutta la Brianza e anche oltre. Quest’anno tutto sarà diverso, ma non la magia di quella notte. Babbo Natale sarà solo più tecnologico, anche lui nel rispetto del distanziamento e delle regole per fronteggiare l’emergenza sanitaria. «Stiamo tutti vivendo con apprensione e incertezza questo tempo “sospeso” e imprevedibile -sottolineano i responsabili Uildm - ma questa pandemia è anche l’occasione per comprendere e provare cosa significa stare lontano dagli affetti e non poter disporre del tempo e dello spazio con libertà di decisione e azione. Come associazione di volontariato abbiamo messo in campo tutte le risorse possibili, umane ed economiche, per sostenere le persone più fragili; per questo e per continuare a immaginare un futuro migliore, abbiamo pensato di mettere in pista anche quest’anno seppur in remoto, la tradizione del “Babbo Natale a casa tua”». E così sarà per quanto lo vorranno.

Ma come organizzarsi? Con una prenotazione per tempo le famiglie potranno indicare ai volontari il luogo della casa dove verranno nascosti i doni per i bambini (il garage, la cucina, sotto l’albero in giardino, nel sottoscala …la fantasia non ha limiti). Babbo Natale potrà guidare i bambino ad andare a prenderli oppure spiegare di essere dispiaciuto di non poter arrivare in tempo, ma che durante la notte passerà sicuramente e lascerà i doni per loro. «Da parte nostra -continuano i volontari - garantiamo la “professionalità” del Babbo Natale, la cura per lo scenario che avrà alle spalle, la comunicazione che vorrete inserire per quella notte speciale». Si può prenotare la videochiamata al 338.43.33.029 dalle 09 alle 12 e al 335.69.50.137 dalle 14 alle 19 entro il 20 dicembre. In cambio Uildm non chiederà un’offerta minima. «Lasciamo alla generosità e possibilità l’entità del contributo, ricordando che l’intero ricavato contribuirà a finanziare e a sostenere le iniziative e i servizi della nostra sezione a favore delle persone con disabilità di Monza e Brianza». L’eventuale contributo potrà essere versato con bonifico, con paypal o anche in contanti al banchetto informativo che si terrà a Monza sotto i portici dell’Arengario il 19 e 20 dicembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA