Ospedali di Vimercate, Desio e Carate: nell’ultima settimana somministrati 500 vaccini, da marzo 2.700 sette giorni su sette
Da marzo aumenteranno esponenzialmente le vaccinazioni

Ospedali di Vimercate, Desio e Carate: nell’ultima settimana somministrati 500 vaccini, da marzo 2.700 sette giorni su sette

Pazienti Covid in lieve aumento, 145, mentre la campagna vaccinale si indirizza verso una crescita esponenziale delle inoculazioni con la previsione di arrivare a 2.700 giornaliere nei tre nosocomi a partire da marzo.

Crescono leggermente i ricoveri da Covid all’Asst Brianza, ma si incrementeranno anche le vaccinazioni per gli over 80, in questo caso in maniera esponenziale. A venerdì 26 febbraio i degenti per Coronavirus tra gli ospedali Vimercate, Desio e Carate sono complessivamente 145, ovvero 10 in più rispetto a una settimana fa quando i pazienti allettati erano 135.

Allo stato attuale i malati Covid sono così suddivisi: 72 a Vimercate(una settimana prima erano 73) di cui 18 con necessità di assistenza respiratoria tra cui 15 con caschetto Cpap, 62 a Desio (settimana scorsa erano 54) di cui 2 in terapia intensiva e 37 con necessità di assistenza respiratoria tra cui 9 con caschetto Cpap, e 11 a Carate (settimana scorsa erano 8). Le buone notizie arrivano dal fronte invece delle vaccinazioni.

Nell’ultima settimana sono stati somministrate 500 dosi per gli over 80 nei tre nosocomi in cinque giorni dal lunedì al venerdì con una media di 100 vaccini al giorno. Dal 1° marzo invece le inoculazioni delle fiale saranno più che triplicate toccando quota 2700 lavorando 7 giorni su 7 negli ospedali di Vimercate, Carate e Desio.

Per favorire questo incremento di somministrazione di fiale anti-Covid saranno attivate nuove postazioni all’interno dei nosocomi brianzoli con personale medico per velocizzare tutta la procedura. D’altronde la missione è di provare a concludere le vaccinazioni entro il prossimo giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA