Ospedali di Desio, Vimercate e Carate: calano i ricoveri Covid (sono 265) ma la Asst Brianza richiama alla cautela
L’ospedale di Desio

Ospedali di Desio, Vimercate e Carate: calano i ricoveri Covid (sono 265) ma la Asst Brianza richiama alla cautela

Sono 33 in meno rispetto a una settimana fa i pazienti Covid nei tre ospedali, 144 a Vimercate, 91 a Desio e 30 a Carate. Diciannove quelli in terapia intensiva. Una discesa costante e rassicurante che fa ben sperare di aver almeno superato il picco della terza ondata.

Scendono i ricoveri Covid negli ospedali della Asst Brianza. Vimercate, Desio e Carate si stanno lentamente ma continuamente svuotando di pazienti affetti dal virus.

Secondo gli ultimi dati forniti venerdì 16 aprile, i degenti Covid nei tre ospedali sono complessivamente 265 rispetto ai 298 di una settimana fa. Nel nosocomio di Vimercate i ricoverati sono 144, 12 in meno rispetto ai 156 di sette giorni prima. Tra questi 12 sono in terapia intensiva (settimana scorsa erano 10) e 35 hanno il caschetto Cpap (settimana scorsa erano 40). All’ospedale di Desio si scende sotto quota 100 passando per l’esattezza da 104 ricoverati a 91 in una sola settimana: 7 sono in terapia intensiva come una settimana fa e 14 con caschetto Cpap (una settimana fa erano 13). Nel nosocomio di Carate i pazienti Covid scendono da 38 a 30.

Una discesa costante e rassicurante che fa ben sperare di aver almeno superato il picco della terza ondata della pandemia, anche se l’Asst Brianza predica cautela e tutti i reparti Covid sono ancora tutti in funzione nelle tre strutture ospedaliere.

Nel frattempo sono cominciate anche le vaccinazioni massive e anche in questo ambito non mancano novità positive. «Attualmente somministriamo 1490 vaccini al giorno nell’hub di Carate (discoteca Polaris) e meno di 400 all’ospedale di Vimercate - ha fatto sapere l’azienda sociosanitaria territoriale della Brianza - Dal 19 aprile apriranno anche i centri vaccinali di Besana e Limbiate e riusciremo complessivamente a vaccinare circa 2900 persone al giorno».

Un buon numero se si pensa che tutta la campagna vaccinale a pieno regime nella Provincia di Monza e Brianza dovrà superare complessivamente le oltre 8640 somministrazioni giornaliere del siero.

Il Piano elaborato da Ats prevede oltre alle cinque linee già attive in autodromo, le 10 postazioni vaccinali a Carate presso il Polaris, quattro linee a Limbiate al palazzetto dello sport e dal 26 aprile sarà pronta anche l’area dell’ex Philips con quattro linee vaccinali (per quanto riguarda il resto della Brianza sono stati mantenuti o riaperti i centri di Verano e Meda oltre a quello di Besana e Vimercate). In totale sono 23 le postazioni in grado di vaccinare 12 ore al giorno senza interruzione.

Intanto in settimana Sda ha consegnato 1100 dosi di AstraZeneca all’Asst Brianza e altre 1100 all’Asst Monza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA