Monza, scippa una donna e nella fuga a piedi incrocia la polizia locale: arrestato e processato in teleconferenza per le norme anti-coronavirus
Polizia locale

Monza, scippa una donna e nella fuga a piedi incrocia la polizia locale: arrestato e processato in teleconferenza per le norme anti-coronavirus

Ha approfittato del buio e delle strade deserte per scippare una donna appena scesa da un autobus e scappare a piedi. Ma è stato visto da una pattuglia della polizia locale impegnata nei controlli per l’emergenza coronavirus. L’uomo, 55 anni, è stato processato in teleconferenza.

Ha cercato di approfittare del buio e delle strade deserte per le disposizioni dell’emergenza coronavirus. Non è sfuggito a una pattuglia della polizia locale, impegnata proprio nei controlli di rispetto delle misure restrittive. Quell’uomo, 55 anni, che lunedì sera scappava di corsa lungo viale Campania a Monza non è passato inosservato. Erano le 22.45 e aveva appena scippato una donna di 56 anni residente a San Rocco, appena scesa da un autobus. L’aggressore si era impossessato della borsa che la signora portava al braccio. La pattuglia ha invertito il senso di marcia e l’ha fermato con la borsa in mano, in flagranza di reato.

Trattenuto nella camera di sicurezza del comando, è stato giudicato per direttissima in un processo celebrato in teleconferenza. Al termine dell’udienza, che ha visto convalidare l’arresto, il giudice ha rinviato il processo a settembre disponendo nel frattempo che l’arrestato venisse rimesso in libertà con obbligo della firma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA