Monza: eletta la nuova coordinatrice della Consulta, ma San Fruttuoso si spacca
Consulta san Fruttuoso (Foto by Fabrizio Radaelli)

Monza: eletta la nuova coordinatrice della Consulta, ma San Fruttuoso si spacca

È Alice Pelosi la nuova coordinatrice della consulta San Fruttuoso a Monza eletta nella votazione che si è svolta in presenza e da remoto il 30 novembre. Ma c’è stato lo strappo del gruppo spontaneo Cittadini attivi San Fruttuoso, che ora si costituisce in associazione.

È Alice Pelosi la nuova coordinatrice della consulta San Fruttuoso a Monza. Con lei è stato eletto durante la votazione che si è svolta in presenza e da remoto lo scorso 30 novembre, anche Danilo Ferrati, con il ruolo di vicecoordinatore.

Un risultato arrivato dopo un’accesa discussione che ha aperto la seduta della consulta convocata appositamente per eleggere il nuovo coordinatore, a cinque mesi dalle dimissioni di Giustina D’Addario.

La serata è iniziata in modo decisamente teatrale. Al centro civico erano giunti, entro i termini previsti dal regolamento, i nomi di quattro candidati alla nomina di coordinatore: Stefano Vergani, Francesca Fiore, Angelica Sabato e Alice Pelosi. Dei quattro però solo Pelosi si è presentata al centro polifunzionale di via Tazzoli dove si è svolta la seduta di consulta, così come era stato espressamente chiesto dagli uffici comunali nella mail di convocazione inviata.

Gli altri tre non solo non si sono presentati alla seduta, ma non hanno nemmeno risposto all’appello iniziale. A chiarire la situazione è stato un comunicato firmato dai membri del gruppo spontaneo Cittadini attivi San Fruttuoso iscritti alla consulta, diffuso nello stesso momento in cui in via Tazzoli si stava facendo l’appello dei presenti.

«Chiediamo di essere cancellati dall’albo delle consulte con effetto immediato – hanno scritto i ventisei firmatari della richiesta, tra cui anche i tre candidati alla nomina di nuovo coordinatore - Non vogliamo prendere parte a quello che riteniamo un affronto alle regole democratiche. Il Comune di Monza insiste nel voler affrontare a tutti i costi delle elezioni (del nuovo coordinatore, ndr) pur cosciente del fatto che il regolamento in uso renderà tali votazioni falsate. Le forti conflittualità interne alla consulta non si sono placate e risolte e la nomina di un nuovo coordinatore, con le attuali norme regolatrici, non determinerà la possibilità di riprendere serenamente i lavori. Inoltre non sono mai stati garantiti nemmeno dai soggetti preposti in Comune i nostri diritti di partecipazione».

Un’uscita dalla consulta ma non dalla vita del quartiere. I membri fuoriusciti hanno infatti costituito l’associazione Cittadini attivi Sanfru.
«Quello che abbiamo pensato erroneamente di poter fare tramite un organismo pubblico di quartiere lo faremo in maniera più incisiva e celere con la nascente associazione», spiegano.

L’unica candidata rimasta in lista, Alice Pelosi, 38 anni, ex cooperante oggi consulente per le imprese del terzo settore, è stata votata praticamente all’unanimità: 35 voti a favore per lei e il vice Ferrati, e due astenuti.

«Vorrei essere una coordinatrice che fa politica che non è partitismo ma cura del bene comune. Vorrei dare risposte a quattro anni di assenza poco rispettosa da parte dell’amministrazione su temi come l’apertura della sala di via Tazzoli, dell’ambulatorio, della biblioteca, del centro civico. Punterò al massimo coinvolgimento dei cittadini», ha detto la nuova coordinatrice.


© RIPRODUZIONE RISERVATA