Monza: aggressione e minacce per rubare un peluche
Monza aggressione in un negozio di giocattoli

Monza: aggressione e minacce per rubare un peluche

La polizia di Monza indaga per risalire all’identità del giovane che nel pomeriggio di lunedì ha aggredito e malmenato il cassiere del negozio di giocattoli di corso Milano per rubare un pelouche.

Ha aggredito, malmenato e minacciato il cassiere di un negozio di giocattoli per rubare un peluche del valore di una trentina di euro. È successo nel pomeriggio del 13 gennaio nel negozio di corso Milano a Monza. In posto è intervenuta una volante della polizia allertata dalla titolare. Poco prima due ragazzi erano entrati nello store e ne erano usciti dopo un giro veloce tra qui scaffali: lei è stata riconosciuta come cliente già vista, lui è sembrato alterato dall’alcol. Alla cassa però non è sfuggito il particolare di un rigonfiamento, come di qualcosa nascosto sotto il piumino dell’uomo. Per quel motivo il dipendente ha deciso di seguire la coppia e una volta sul marciapiede ha cercato di farsi restituire il giocattolo.

Il ragazzo a quel punto ha reagito: ha lanciato il peluche (che sembra fosse un gattino) sul marciapiede verso il fast food dove l’aspettava la ragazza e quando il dipendente del negozio si è chinato per raccoglierlo lo avrebbe prima minacciato a parole e poi aggredito con calci e schiaffi. Prima di allontanarsi verso largo Mazzini. La polizia ha acquisito le immagini delle telecamere cittadine più vicine per risalire al responsabile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA