“Mobilitiamoci”: a Villasanta il crowdfunding per arredare la palazzina destinata ai disabili
Villasanta: “Mobilitiamoci”, la campagna de La Speranza (Foto by Michele Boni)

“Mobilitiamoci”: a Villasanta il crowdfunding per arredare la palazzina destinata ai disabili

Lanciato dalla cooperativa La Speranza per rendere abitabile l’edificio di via Edison acquistato grazie a una donazione anonima: ospiterà prossimamente 8 ragazzi disabili in cerca di autonomia per il “Durante Noi” e “Dopo di Noi”.

“Mobilitiamoci” non è solo un invito, ma una raccolta fondi degli Amici della Speranza per ammobiliare la palazzina di via Edison acquistata dalla cooperativa La Speranza di Villasanta grazie alla donazione di denaro di un benefattore che vuole rimanere anonimo. La struttura, nelle intenzioni del sodalizio brianzolo, ospiterà prossimamente 8 ragazzi disabili per il “Durante Noi” e “Dopo di Noi” per aiutare persone con difficoltà ad avere una minima autonomia.

Mancano però gli arredi e allora Guido Battistini presidente degli Amici della Speranza ha lanciato questo crowdfunding. «Si tratta di una campagna di raccolta fondi per l’arredo (“Mobilitiamoci” appunto) della nostra Casa della Speranza, di via Edison. Quest’ultima è quasi pronta ma come dicono i nostri ragazzi adesso ci sono i muri ma non i mobili – ha detto Battistini -. Chiaramente l’iniziativa ha evidenti finalità “economiche” ma vuole essere anche un modo per pensare questa palazzina come una casa di tutta la comunità villasantese». Chi volesse dare il suo contributo può collegarsi al sito https://www.amicidellasperanza.org/.


© RIPRODUZIONE RISERVATA