Milano Monza Open-Air Motor Show: si punta su Sky, già 40 i brand presenti in autodromo
I protagonisti della conferenza stampa: da sinistra il sindaco di Monza Dario Allevi, il presidente della Lombardia Attilio Fontana, il presidente di Aci Sticchi Damiani, il patron del Motor show Andrea Levy e Andrea Cardinali, direttore generale di Unrae

Milano Monza Open-Air Motor Show: si punta su Sky, già 40 i brand presenti in autodromo

Conferenza stampa a Milano per il Milano Monza Open-Air Motor Show: «Sarà uno spettacolo di 4 giorni per il pubblico e con il suo format innovativo potrà contare sulla presenza di oltre 40 brand, 500.000 visitatori e la collaborazione con Sky e il suo network internazionale, che seguirà la manifestazione con Sky TG24 e Sky Sport».

Le celebrazioni di anniversari importanti, come i 100 anni di Mazda e i 90 anni di Pininfarina. Ma anche una copertura internazionale assicurata da Sky. Sono questi i contenuti più importanti della conferenza stampa di mercoledì 18 a Palazzo Lombardia, nuova tappa di avvicinamento al Milano Monza Motor Show che si svolgerà dal 18 al 21 giugno 2020. Finora hanno dato la propria adesione alla manifestazione ben 40 brand ed è stata confermata anche la previsione di mezzo milione di visitatori. Importante, per gli organizzatori, l’accordo raggiunto con Sky, che seguirà la manifestazione con Sky TG24 e Sky Sport. «Le telecamere di Sky si accenderanno per raccontare le novità presentate dalle case automobilistiche, tra cui anteprime mondiali dinamiche, e tre show imperdibili. Si comincia in pista all’Autodromo con la Monza President Parade, giovedì 18 giugno alle 15.10, quando i Presidenti e i ceo dei marchi si schiereranno in griglia con le anteprime e le novità stradali, per una sfilata con le emozioni di un Gran Premio» spiegano dal comitato organizzatore. La presentazione, moderata dal volto di Sky TG24 Massimo Di Pietrantonio, ha visto la presenza di Andrea Levy, presidente di Milano Monza Open-Air Motor Show, Angelo Sticchi Damiani, Presidente Aci, Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia, Dario Allevi, Sindaco di Monza, Andrea Cardinali, direttore generale Unrae, e gli interventi di Geronimo La Russa, presidente Aci Milano e Fabrizio Sala, vicepresidente della Regione Lombardia.

LEGGI Torino perde il Salone dell’auto che trasloca a Milano: e se alla fine dovesse sbarcare a Monza?
LEGGI Motori, ecco il nuovo Salone dell’auto: «Monza al centro del Motor show, evento da 500mila persone»
LEGGI Motori, ecco il Motor Show 2020: «A Monza e Milano per una nuova opportunità» - FOTO
LEGGI Motori, Tronchetti Provera (Pirelli): «Motor Show a Monza e Milano con importanti novità, la formula “Open Air” sarà una festa»

Come si presenterà piazza Duomo a Milano durante il Motor Show

Come si presenterà piazza Duomo a Milano durante il Motor Show


Gli stessi presidenti saranno attesi giovedì 18 giugno alle 20 per la Milano President Parade, testimonial di eccezione che sfileranno sul red carpet in piazza Duomo alla guida di modelli presentati per la prima volta al pubblico in movimento. Domenica 21 giugno alle 15.10 sarà poi il momento di ACI Historic Grand Prix, l’esibizione delle monoposto di Formula 1 di tutte le epoche, organizzato anche in collaborazione con Historic Minardi Day, che si daranno appuntamento sul circuito dell’Autodromo di Monza, guidate da piloti ancora in attività, da ex piloti che hanno fatto la storia del motorsport mondiale e da collezionisti.

Un bozzetto che illustra una delle esibizioni che ci saranno in autodromo

Un bozzetto che illustra una delle esibizioni che ci saranno in autodromo


«Il pubblico avrà la possibilità di visitare gli stand delle case automobilistiche che, nel verde del Parco di Monza, esporranno le ultime novità e i modelli di punta della gamma, e di provarli nei test drive di tutte le motorizzazioni, comprese quelle elettriche, e nell’area dedicata all’off-road experience. Supercar paddock e motorsport paddock faranno la gioia degli appassionati della velocità, e per gli amanti delle iconiche del passato sarà allestita un’intera area dedicata alle auto classiche, con l’esposizione delle più belle vetture di tutti i tempi».

L’Autodromo di Monza sarà al centro di tutta la manifestazione con i 5,8 km del tracciato di Formula 1, oltre 10 km di circuiti interni al Parco, 4,3 km di circuito dell’Anello alta velocità.

Andrea Levy

Andrea Levy

Andrea Levy – Presidente Milano Monza Motor Show
«Milano Monza Motor Show sarà una grande festa, uno spettacolo di oltre 14 ore al giorno per 4 giorni, un evento che consente di vedere Formula 1, supercar e hypercar in versione dinamica, ma che darà la possibilità di vedere il meglio della produzione delle case automobilistiche esposto negli stand nell’area Roccolo, modelli per tutti i budget a partire dall’utilitaria fino al suv, e permettere ai visitatori di poter vedere e provare, nei diversi circuiti messi a disposizione dall’Autodromo, la propria vettura nuova ed ecologica. Da non perdere ACI Historic Grand Prix, l’esibizione in pista di monoposto di Formula 1 di tutti i tempi, e la spettacolare parata dei presidenti che abbraccerà tutta piazza Duomo a Milano».

Fabrizio Sala – Vicepresidente Regione Lombardia

«Open Air Motor Show a Monza rappresenta un grande evento per la città e per la location prestigiosa dell’Autodromo che sarà sede degli stand dei costruttori e vivrà momenti straordinari di esibizioni per gli amanti della velocità. Il 55% della componentistica delle auto viene fatto in Lombardia e il salone dell’auto è una grande vetrina anche per le nostre imprese che lavorano a stretto contatto con le case automobilistiche più importanti al mondo. Il settore automotive in Lombardia conta più di 1000 aziende, un terzo di quelle italiane, ha un fatturato annuo pari a 20 miliardi di Euro e ha oltre 50.000 dipendenti diretti. Il salone sarà un momento di confronto sulle nuove prospettive future del settore con possibilità di incontri e di condivisione con tutta la filiera dell’automotive lombarda e italiana».

Angelo Sticchi Damiani – Presidente ACI

«ACI ha deciso, con la tutta passione per l’automobile che la caratterizza, di sostenere e contribuire alla realizzazione del Milano Monza Motor Show, la più grande e rilevante manifestazione automobilistica in Italia. Ma il nostro obiettivo, da subito condiviso con Andrea Levy, è che questo straordinario evento diventi il nuovo punto di riferimento europeo sull’auto e per gli automobilisti, riacquistando il ruolo di quelli che furono il grande Salone di Torino e, in tempi più recenti, il Motor Show di Bologna. ACI è il punto privilegiato di osservazione e di incontro tra automobilisti, imprese dell’auto e sistema Paese. Riteniamo quindi fondamentale che l’automobilismo internazionale abbia in Italia, grazie al MiMo, la data più prestigiosa, perché le profonde trasformazioni in atto stanno rivoluzionando il modo di vedere, acquistare, utilizzare e produrre l’auto e queste complesse trasformazioni devono vedere l’Italia automobilistica in primissimo piano e devono essere raccontate agli automobilisti e agli appassionati».

La locandina della manifestazione

La locandina della manifestazione

Geronimo La Russa – Presidente ACI Milano
«Qui a Milano, noi dell’Automobile Club abbiamo fin da subito fortemente creduto nella possibilità di avere in città e nell’Autodromo di Monza il Motor Show in questa sua nuova innovativa veste; l’intento è di portare il sistema automobilistico italiano e il suo know how al centro del mercato internazionale. Abbiamo sostenuto e continueremo a sostenere l’organizzazione della manifestazione nelle diverse fasi del progetto, ponendo particolare attenzione a quello che sarà l’ACI Historic Grand Prix, un’esibizione di meravigliose auto di Formula 1 che hanno corso in tutte le epoche, imperdibile per i visitatori che aspettiamo dal 18 al 21 giugno 2020».

Dario Allevi - Sindaco di Monza e presidente del Consorzio Reggia di Monza

«Monza è pronta ad accogliere il Motor Show e a trasformarsi nella ‘capitale dei motori’ per questa importante kermesse. Disponiamo di una macchina organizzativa per i grandi eventi ormai rodata, che ha saputo superare gli stress test del Gran Premio di Formula 1 e dei maxi concerti al Parco e faremo di tutto affinché sul fronte della viabilità, dei trasporti e della sicurezza urbana tutto funzioni per il meglio. Ci aspettiamo di accogliere i molti visitatori attesi con un’offerta turistica di prim’ordine: i segnali di questo comparto sono molto positivi già da qualche anno, basti pensare che dal 2018 abbiamo incrementato le presenze registrate sul territorio del 14%, grazie al patrimonio inestimabile di storia, natura e cultura che il brand di Monza sa offrire».


© RIPRODUZIONE RISERVATA