Lissone: l’ex palazzo del mobile sulla Valassina diventa palazzo dello sport (con i negozi)
L’ex palazzo del mobile di Lissone

Lissone: l’ex palazzo del mobile sulla Valassina diventa palazzo dello sport (con i negozi)

Negozi di articoli sportivi in tre piani dell’ex palazzo del mobile di Lissone, acquistato dall’imprenditore Sergio Longoni di BiciMania e Sport Specialist: così cambierà volto l’edificio affacciato sulla Valassina

Palazzo del Mobile, la giunta comunale di Lissone ha adottato il piano attuativo relativo alla ristrutturazione dell’edificio. Il piano interessa l’immobile in via Valassina e le sue aree di pertinenza comprese tra via Carducci, via Bramante da Urbino e via Pascoli.

Si tratta di un edificio realizzato dagli architetti Vittorio Faglia e Gualtiero Galmanin nel 1956, destinato in origine a esposizione permanente di mobili: ora il piano (presentato da Silco Immobiliare Srl) disciplina la rifunzionalizzazione dell’edificio per l’inserimento di destinazioni commerciali (media struttura di vendita e destinazioni terziarie, cioè attività commerciali e uffici). La nuova proprietà è quella dell’imprenditore Sergio Longoni che è presente a Lissone con due attività, Sport Specialist e BiciMania.

LEGGI Gli articoli sul Palazzo del Mobile a Sergio Longoni

All’ex Palazzo del Mobile troveranno spazio 222 posti auto di uso pubblico e 43 pertinenziali, per un totale di 265 posti auto. Si prevede la disposizione dei parcheggi d’uso pubblico sia nelle aree attualmente scoperte che nel piano terra dell’edificio esistente, ed a piano primo in una nuova struttura esterna. Il nuovo layout funzionale prevede la disposizione della media struttura di vendita (negozi di articoli sportivi) ai piani primo, secondo e terzo, mentre il piano quarto sarà destinato a funzioni terziarie e / o di somministrazione (ristorazione).

L’ex  palazzo del mobile di Lissone

L’ex palazzo del mobile di Lissone

Per innovare i sistemi di collegamento verticale in risposta alle nuove diverse esigenze, si collegheranno i due piani di parcheggio d’uso pubblico con il piano di accesso alla struttura commerciale, si garantiranno connessioni continue tra i tre livelli della struttura commerciale e collegamenti indipendenti alle attività poste al piano quarto. Previste, tra le varie funzioni, torri vetrate, scale mobili che collegano i diversi livelli della struttura commerciale, un ascensore panoramico, giardino verticale. I dati salienti del dimensionamento edilizio sono i seguenti: la superficie lorda decresce da mq. 9.515 a mq. 7.433, la superficie incrementa dagli attuali mq. 2.579 a mq. 6.323, essendo i mq. 3.744 aggiuntivi riservati esclusivamente al parcheggio d’uso pubblico in struttura, e ai nuovi sistemi di collegamento verticale, come consentito dalla scheda d’intervento in Piano di governo del territorio.

La superficie permeabile di progetto è di 1.624 metri quadrati a fronte dei 1.463 competenti per norma. Sono previsti 1.868 metri quadrati di parcheggi pertinenziali a fronte dei 1.010 originari. I dati salienti del dimensionamento funzionale sono i seguenti: è previsto l’insediamento di una media struttura di vendita che interesserà con le superfici i piani primo, secondo, terzo, e con le superfici non di vendita anche i piani interrato e terra. Il totale della superficie lorda a destinazione commerciale è di mq. 5.724, dei quali mq. 2.500 destinati a superfici di vendita. Il piano quarto, come detto, è invece riservato a funzioni terziarie e di somministrazione. Di rilievo anche il progetto delle opere a verde il cui scopo è di facilitare il mascheramento del nuovo manufatto attraverso la formazione di una barriera vegetale (giardino verticale), ottimizzare le nuove piantumazioni e migliorare il corredo floristico attuale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA