La morte di Luca Attanasio, il carabiniere Iacovacci provò a salvare l’ambasciatore limbiatese
Luca Attanasio

La morte di Luca Attanasio, il carabiniere Iacovacci provò a salvare l’ambasciatore limbiatese

L’ambasciatore limbiatese Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci sono stati uccisi in un conflitto a fuoco dagli uomini armati che intendevano sequestrarli. L’avrebbero confermato i testimoni oculari riferendo che il militare avrebbe provato a mettere in salvo l’ambasciatore.

Uccisi in un conflitto a fuoco dagli uomini armati che intendevano sequestrarli. Sarebbero morti così l’ambasciatore limbiatese Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi nella Repubblica Democratica del Congo secondo quanto riferito agli investigatori da alcuni testimoni oculari.

I fatti risalgono al 22 febbraio. Tra i testimoni oculari anche il vicedirettore del Pam Rocco Leone, sopravvissuto all’agguato. Secondo fonti di agenzia, nel suo racconto ai carabinieri del Ros ha riferito che Iacovacci sarebbe intervenuto per provare a salvare Attanasio, portandolo via dalla sparatoria tra aggressori e rangers. A quel punto i sequestratori gli avrebbero sparato contro, uccidendoli entrambi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA