Il sindaco di Seregno sul centro islamico in via Milano: «Lì non può aprire nulla del genere»
Il sindaco di Seregno Alberto Rossi

Il sindaco di Seregno sul centro islamico in via Milano: «Lì non può aprire nulla del genere»

Alberto Rossi precisa: «Quell’edificio non può essere usato come centro culturale, spero che questo basti a smontare tutte le speculazioni politiche del caso. Se apre si interviene di conseguenza perché le regole vanno rispettate».

«Quell’edificio non può essere usato come centro culturale, spero che questo basti a smontare tutte le speculazioni politiche del caso». Il sindaco di Seregno Alberto Rossi è intervenuto via social dopo l’articolo pubblicato sabato 14 sul quotidiano online ilcittadinomb.it che annuncia l’inaugurazione il prossimo 21 settembre di un centro culturale islamico a Seregno, in via Milano.

«Dopo l’articolo che parla di un volantino di inaugurazione di un centro culturale islamico le polemiche sono partite immediatamente e purtroppo inevitabilmente - scrive Rossi in un post - Il tema centrale non è essere a favore o contro un centro culturale islamico ma è di legalità e rispetto delle regole» precisa.

«Dal punto di vista urbanisitico ed edilizio quello spazio (privato, non pubblico) è pensato e progettato come laboratorio artigianale e non può essere usato come centro culturale o luogo di incontro o riunioni, qualsiasi siano. Uno spazio così lì non può aprire - conclude Rossi - Se apre si interviene di conseguenza perché le regole vanno rispettate. Fine».


© RIPRODUZIONE RISERVATA