Il Consiglio dei Ministri: «Cittadinanza italiana alla vedova dell’ambasciatore Attanasio»
La moglie di Luca Attanasio, Zakia Seddiki, durante i funerali dell’ambasciatore, a Limbiate (Foto by Fabrizio Radaelli)

Il Consiglio dei Ministri: «Cittadinanza italiana alla vedova dell’ambasciatore Attanasio»

Su proposta del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, deliberato di attivare la procedura per il conferimento: “ha contribuito con impegno umanitario e sociale esemplare alla realizzazione della politica italiana di cooperazione allo sviluppo a tutela dei diritti dei più deboli”.

“Cittadinanza italiana per meriti speciali a Zakia Seddiki”, la vedova dell’ambasciatore nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio, il 44enne limbiatese rimasto ucciso in un agguato presso il villaggio di Kibumba, vicino alla città di Goma. Il consiglio dei Ministri, su proposta del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha deliberato di attivare la procedura per il conferimento alla donna marocchina.

“La signora Seddiki - si legge nel comunicato ufficiale del Consiglio dei Ministri - ha contribuito con impegno umanitario e sociale esemplare alla realizzazione della politica italiana di cooperazione allo sviluppo a tutela dei diritti dei più deboli”.

“Nel 2017 ha fondato un’associazione benefica di volontari italiani e internazionali che ha l’obiettivo di migliorare la vita a donne e bambini in difficoltà in Congo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA