Il commissario Cananà lascia Seregno,  arriva Zanzi: mercoledì 21 il nuovo presidente Aeb
Seregno - Antonio Cananà (Foto by Paolo Colzani)

Il commissario Cananà lascia Seregno, arriva Zanzi: mercoledì 21 il nuovo presidente Aeb

Sabato 17 febbraio l’addio del commissario prefettizio di Seregno, Antonio Cananà: il suo posto sarà preso da Giorgio Zanzi. Mercoledì 21 in programma l’elezione del presidente di Aeb.

«Saluto e ringrazio le formazioni sociali, che in questo periodo hanno tenuto alto il nome di Seregno, le forze politiche, che mi hanno appoggiato, tutta la macchina comunale, i giornalisti, che sono sempre stati corretti professionalmente, e la cittadinanza. Ho conosciuto davvero una bella realtà, con un tessuto sano».

Un emozionatissimo Antonio Cananà ha concluso così sabato 17 febbraio, nel suo ufficio a palazzo Landriani-Caponaghi di piazza Libertà, la sua conferenza stampa di commiato dall’incarico di commissario straordinario del Comune di Seregno, in conseguenza alla sua nomina a prefetto di Savona. Dalla prossima settimana, il suo testimone sarà raccolto da Giorgio Zanzi, varesino, classe 1953, che a fine febbraio lascerà per raggiunti limiti di età il ruolo di prefetto di Varese. La novità è stata comunicata a poche ore di distanza dalla prima riunione del consiglio di amministrazione di Aeb dopo le dimissioni del presidente Alessandro Boneschi, in cui Maurizio Lissoni, consigliere in quota al Partito democratico, ha rassegnato a sua volta le dimissioni, maturate dopo che il coordinamento del circolo locale aveva preso atto dell’impossibilità di proseguire nelle condizioni attuali. La nomina del successore di Boneschi è stata quindi rinviata a mercoledì 21 febbraio.

«Al settore delle partecipate -ha commentato Cananà- è stata dedicata una particolare attenzione in questi mesi, come a quello dell’urbanistica. Nel primo caso, è stato avviato un importante processo di razionalizzazione, che porterà ad un dimagrimento dei consigli di amministrazione ed all’individuazione di criteri di competenza certi per entrarvi. Nel secondo, ricordo la revisione del piano delle regole del piano di governo del territorio, ma anche l’avvio del procedimento di fusione tra il parco locale di interesse sovracomunale Brianza Centrale e quello del Grugnotorto Villoresi. Ho sempre trovato collaborazione e disponibilità da parte della struttura comunale e di quella di Aeb e Gelsia, compresi gli ex presidenti».

Come ultimi atti a Seregno, il neo prefetto di Savona ha approvato il bilancio di previsione per il triennio tra il 2018 ed il 2020, con relativo documento unico di programmazione, e firmato una richiesta al ministero dell’Interno per ottenere un finanziamento di 1 milione e mezzo di euro per interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici e comunali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA