Furto dell’iPhone a Como, geolocalizzato a Lentate addosso a un 16enne incensurato: scattata una denuncia
La stazione ferroviaria di Lentate-Camnago

Furto dell’iPhone a Como, geolocalizzato a Lentate addosso a un 16enne incensurato: scattata una denuncia

Il furto a Como, in centro, la denuncia e l’attivazione della app “Dov’è?” che ha consentito ai carabinieri della stazione di Lentate di trovare il telefonino addosso a un 16enne per il quale è scattata l’accusa di ricettazione.

Avrebbe rubato un iPhone a una quindicenne, a Como, in centro, in piazza Perretta, quindi si sarebbe subito allontanato per tornare a casa, a Lentate sul Seveso. Ma alla derubata è venuto incontro il sistema di geolocalizzazione del telefono che ha condotto i carabinieri al presunto autore del furto, un 16enne incensurato di Lentate. Il minore è stato trovato in possesso dello smartphone mentre, appena sceso da in treno partito da Como, era a una fermata dell’autobus. E’ stato denunciato per ricettazione.

I fatti sono avvenuti sabato pomeriggio. Attorno alle 17:30 la 15enne, di Grandate (Como), mentre si trovava insieme ad amici si è accorta che qualcuno, approfittando di un attimo di distrazione, le aveva sfilato il telefono cellulare, un iPhone XR, dalla tasca dei pantaloni. Si è quindi recata al posto di polizia per sporgere denuncia e, poco dopo, attivato l’applicativo di geolocalizzazione “Dov’è?”, ha individuato il cellulare “in movimento” lungo la tratta ferroviaria che conduce a Lentate sul Seveso.

Ha subito contattato i carabinieri della locale stazione dell’Arma che si sono precipitati alla vicina stazione di Camnago-Lentate dove però il treno era già giunto da qualche minuto. I militari, tuttavia, hanno notato un giovane fermo alla fermata degli autobus. Insospettitisi, hanno proceduto al controllo e, al termine della perquisizione personale, hanno ritrovato il telefono che era stato rubato che verrà restituito alla giovane proprietaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA