Fondi Lega, perquisizioni della Finanza anche a Monza: indagato l’assessore regionale Stefano Bruno Galli
La Guardia di Finanza di Monza

Fondi Lega, perquisizioni della Finanza anche a Monza: indagato l’assessore regionale Stefano Bruno Galli

L’assessore all’Autonomia e alla Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli è indagato dalla procura di Genova nell’ambito dell’inchiesta sul presunto riciclaggio di parte dei 49 milioni dei fondi della Lega. La Guardia di Finanza avrebbe operato perquisizioni anche a Monza.

L’assessore all’Autonomia e alla Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli è indagato dalla procura di Genova nell’ambito dell’inchiesta sul presunto riciclaggio di parte dei 49 milioni dei fondi della Lega. L’accusa ipotizzata nei confronti di Galli - nella sua qualità di presidente dell’Associazione Maroni Presidente - è riciclaggio. Secondo quanto si apprende, le perquisizioni dei finanzieri hanno interessato uffici e domicili a Milano, Monza e Lecco. L’inchiesta nasce da quella sui rimborsi che la Lega avrebbe ottenuto tra il 2008 e il 2010, sui quali la sentenza della Cassazione lo scorso 6 agosto aveva dichiarato prescritti i reati ma confermato la confisca. Le perquisizioni sono affidate al Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Genova.

StefanoBruno Galli

StefanoBruno Galli


In merito alle indagini che riguardano un’associazione che porta il mio nome preciso di non aver mai avuto in essa alcun ruolo gestionale nè operativo”. Lo ha scritto su Twitter l’ex presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, commentando le perquisizioni della Guardia di finanza di Genova che avrebbe effettuato oggi alcune verifiche sull’associazione ‘Maroni presidente’. “Sono certo della correttezza della gestione da parte del presidente e dei consiglieri”, ha chiosato l’ex governatore.

«Periodicamente affiorano dal passato vicende che le Procure ritengono di dover approfondire circa le modalità di finanziamento intorno alla Lega. È bene che si chiariscano fino in fondo certi passaggi soprattutto per una forza politica che ha messo in discussione il Presidente del Consiglio circa il comportamento tenuto sul MES. Per fare politica ci vogliono soprattutto trasparenza, onestà e coerenza»:, così Marco Fumagalli, capogruppo del Movimento 5 Stelle Lombardia, sull’indagine a carico di Stefano Bruno Galli

L’ex governatore Roberto Maroni

L’ex governatore Roberto Maroni


© RIPRODUZIONE RISERVATA