Ferma i passanti davanti alla stazione di Monza: addosso ha hashish e ”l’eroina dei poveri”, arrestato dalla Polfer
Agenti della polizia ferroviaria

Ferma i passanti davanti alla stazione di Monza: addosso ha hashish e ”l’eroina dei poveri”, arrestato dalla Polfer

Un 23enne ha attirato l’attenzione degli agenti per il suo fare sospetto. Quando gli si sono avvicinati ha gettato un involucro con dell’hashish. Addosso ne aveva altre 8 dosi oltre a 20 pastiglie di un noto ansiolitico.

Avvicinava i passanti, anche giovani, e poi si guardava attorno: un comportamento strano, forse sospetto, visto il luogo, il piazzale antistante la stazione ferroviaria di Monza. Così gli agenti della Polizia Ferroviaria gli si sono avvicinati per identificarlo. Lui nel frattempo ha cercato di disfarsi di un contenitore, gettandolo in una aiuola. Recuperato dai poliziotti, all’interno sono stati rinvenuti circa 4 grammi di hashish, già suddivisi in dosi.

Il soggetto, un 23enne originario del Gambia, in regola sul territorio nazionale, è stato così perquisito e addosso gli sono state rinvenute ulteriori 8 dosi della stessa sostanza, per un peso di 15 grammi, oltre a 20 pastiglie di Rivotril (un ansiolitico detto anche “eroina dei poveri”) nonché la somma di 60 euro che, ritenuta provento di attività illecita, è stata sequestrata insieme alle sostanze.

Il giovane è stato arrestato per possesso di sostanza stupefacente e psicotropa finalizzata allo spaccio. Salgono così a quattro gli arresti della Polfer di Milano e Monza nell’ambito dei servizi svolti presso la stazione brianzola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA