Elezioni a Seregno, via ai Faccia a faccia del Cittadino tra i candidati sindaco
Una foto d’archivio dei Faccia a faccia del Cittadino

Elezioni a Seregno, via ai Faccia a faccia del Cittadino tra i candidati sindaco

Quattro faccia a faccia tra gli undici candidati alla carica di sindaco di Seregno. Il calendario s’inaugura lunedì 4 maggio, alle 21, al teatro Santavaleria di via Wagner. Gli altri appuntamenti l’11, il 18 e il 25 maggio. I faccia a faccia anche su MonzabrianzaTV.

Quattro faccia a faccia tra gli undici candidati alla carica di sindaco di Seregno, per consentire alla popolazione di conoscere più da vicino coloro che ambiscono ad amministrare la città nei cinque anni successivi alle elezioni amministrative. Li ha organizzati “Il Cittadino”, come è ormai una sua consuetudine consolidata fin dalla prima metà degli anni Novanta.

Il calendario sarà inaugurato lunedì 4 maggio, alle 21, dal primo appuntamento, ospitato dal teatro Santavaleria di via Wagner. Lunedì 11 maggio, alla stessa ora, ci si sposterà invece nella sala civica monsignor Gandini di via XXIV Maggio, mentre lunedì 18 maggio, sempre alle 21, si farà tappa al teatro Sant’Ambrogio di viale Edison.

Chiuderà il percorso lunedì 25 maggio, alla vigilia del primo turno elettorale, calendarizzato qualche giorno più tardi, l’incontro al centro sportivo di San Salvatore, che inizierà ancora una volta alle 21.

I faccia a faccia saranno anche su MonzabrianzaTV con servizi sulle serate e i candidati ospiti in studio della trasmissione “Brianza oggi”, in onda ogni sera alle 19.30 e in replica alle 22.45.

Tanti sono ovviamente i temi che caratterizzeranno le serate, dall’urbanistica alla riqualificazione infinita di piazza Risorgimento, giusto per limitarsi ad alcuni degli esempi possibili. L’idea di fondo nella fase dell’organizzazione è stata quella di avvicinare gli aspiranti primi cittadini alle realtà dei quartieri e, proprio per questo motivo, si è deciso di prevedere quattro incontri in altrettante sedi differenti.

In ciascuno dei faccia a faccia, i candidati avranno la possibilità di presentarsi e saranno sottoposti al fuoco di fila delle domande del direttore Martino Cervo, all’esordio in questa veste sul palcoscenico locale e chiamato a fare da arbitro tra i contendenti alla poltrona più importante di palazzo Landriani-Caponaghi.

Nella parte conclusiva venga riservato uno spazio doveroso al pubblico, che in questo modo potrà soddisfare proprie curiosità o far conoscere esigenze ed istanze. L’ingresso per tutti i cittadini interessati sarà gratuito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA