È morta in ospedale la donna di 63 anni investita ad Agrate Brianza, era sulle strisce pedonali
Milano - Ospedale Niguarda Milano - Ospedale Niguarda

È morta in ospedale la donna di 63 anni investita ad Agrate Brianza, era sulle strisce pedonali

Non ce l’ha fatta la donna di 63 anni investita martedì 27 luglio alle 18 in via Matteotti all’altezza del cimitero di Agrate Brianza. Era stata ricoverata d’urgenza all’ospedale Niguarda e operata. Stava attraversando sulle strisce, l’investitrice indagata per omicidio stradale.

Non ce l’ha fatta la donna di 63 anni investita martedì 27 luglio alle 18 in via Matteotti all’altezza del cimitero di Agrate Brianza. La signora, residente a Caponago, è morta verso le 23, poche ore dopo esser stata ricoverata e operata d’urgenza all’ospedale Niguarda di Milano, dove era stata trasferita a bordo dell’elisoccorso intervenuto sul posto.

Le condizioni si sono rivelate troppo gravi nonostante i paramedici abbiano provato a rianimarla col massaggio cardiaco. Sull’esatta dinamica del sinistro sta indagando la Polizia Locale che mercoledì mattina 28 luglio ha informato le autorità competenti.

La donna vittima dell’incidente è Emanuela Ziello per la quale non è stata disposta l’autopsia: i funerali sono stati fissati per sabato 31 luglio alle 10 nella chiesa di Sant’Eusebio.

La signora è stata investita mentre attraversava sulle strisce pedonali da via Roma a via Foscolo ed è stata urtata da una Mercedes condotta da una 70enne agratese proveniente dal semaforo della Star. La 70enne è attualmente indagata per omicidio stradale. La 63enne deceduta si spenta per il grave trauma cranico dovuto all’impatto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA