Duplice delitto di Ornago: Villa si avvale della facoltà di non rispondere
Il carcere di Monza

Duplice delitto di Ornago: Villa si avvale della facoltà di non rispondere

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Paolo Villa, il pensionato di 75 anni indagato per il duplice omicidio volontario della sorella e della nipote, Amalia di 85 anni e Marinella di 52, in un appartamento di Ornago dove i tre vivevano insieme. Il gip dovrà ora stabilire la misura da applicare nei suoi confronti, nel frattempo resterà in carcere.

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Paolo Villa, il pensionato di 75 anni indagato per il duplice omicidio volontario della sorella e della nipote, Amalia di 85 anni e Marinella di 52, in un appartamento di Ornago dove i tre vivevano insieme.

Paolo Villa di Ornago

Paolo Villa di Ornago
(Foto by archivio/Spinolo Massimo)

Villa, martedì 13 febbraio, nel carcere di Monza è stato sottoposto dal Gip all’udienza di convalida del fermo di indiziato di delitto disposto sabato notte 10 febbraio. Il giudice dovrà decidere la misura da applicare, nel frattempo l’anziano resterà in carcere.

Giovedi 15 previste le autopsie in forma collegiale sulle salme delle due donne oltre che i rilievi dei carabinieri del Ris nell’abitazione di via Santuario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA