Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 23 gennaio 2020
prima pagina il Cittadino giovedì 23 gennaio 2020 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è su il Cittadino di giovedì 23 gennaio 2020

Un bosco nuovo per Monza in regalo dall’astronauta Paolo Nespoli, Esselunga che cresce e finanzia il Brianteo. L’ultimo “120” e la novità Innovazione sul Cittadino di giovedì 23 gennaio.

Un bosco nuovo a Monza grazie a Paolo Nespoli. È la notizia di apertura del Cittadino di giovedì 23 gennaio 2020: l’astronauta sarà protagonista di una cena di beneficenza allo Sporting club per raccogliere fondi e parlare di tematiche green.

VAI ALL’EDICOLA DIGITALE Acquista a 0,99 euro la copia digitale del Cittadino di Monza del 23 gennaio 2020

In edicola il tredicesimo e ultimo inserto dedicato ai 120 anni del giornale, festeggiati nel 2019: attraverso le pagine si racconta il decennio 2010-2019. E poi un’altra novità, dopo le pagine sul mondo degli animali domestici partite la scorsa settimana: la rubrica quindicinale sull’Innovazione, che debutta raccontando del robottino Yape.

prima pagina il Cittadino giovedì 23 gennaio 2020

prima pagina il Cittadino giovedì 23 gennaio 2020

Le notizie. In primo piano il caso dei due insegnanti senegalesi nei guai per avere minacciato e picchiato ragazzini che frequentavano un centro culturale islamico. Le responsabilità sono state accertate anche attraverso video raccolti dai carabinieri. Il Cittadino ha intevistato la presidente del Centro Islamico di Monza.

E poi, in cronaca nera e giudiziaria, il rapporto semestrale della direzione nazionale antimafia, l’incendio alla stamperia abbandonata di via Silvio Pellico, i contorni monzesi degli arresti della Banda del doping che rubava le ricette per acquistare farmaci truffando il sistema sanitario nazionale.

In cronaca il progetto dell’Ospedale San Gerardo per sconfiggere l’epatite C per sempre, gli aggiornamenti sull’appalto dei rifiuti con la voce dell’azienda vincitrice («Pronti alla diffida»), l’accordo tra Comune e Esselunga per l’ampliamento del punto vendita di via Buonarroti che porta nelle casse 1 milione di euro e finanza la ristrutturazione del parcheggio del Brianteo.

Ancora: l’Effetto Lilla sul mercato immobiliare cittadino, ovvero come la metropolitana sta cominciando a farsi sentire, e le priorità della Brianza nel dossier Green New Deal.

Nell’imminenza del Giorno della Memoria, il Cittadino ha intervistato Anacleto Caprotti, 97 anni, per raccontare chi è il monzese che verrà premiato con la medaglia d’onore della Repubblica come ex deportato.

E si parla anche della rinascita del rifugio Brentei del Cai di Monza e dell’Arengario che ospita mostre ma discriminando troppi visitatori perché diffcilmente accessibile.

Per la rubrica VentiVenti, le interviste generazionali di cittadini nati a vent’anni di distanza, la parola passa a Andrea Sorteni, che compirà vent’anni a novembre.

In un’intervista esclusiva Aldo Baglio racconta il nuovo film del Trio, di nuovo insieme, in arrivo nei cinema e si racconta.

E poi, parlando di scuola, la nuova tendenza degli istituti molto apprezzata dagli studenti: il merchandising tradotto in linee di abbigliamento griffate Mosè Bianchi, Valentini, Frisi, Hensemberger. Come nei college stranieri.

Il CittadinoPiù racconta la storia di una bolletta a dir poco pazza: 77mila euro da pagare per il gas. E poi il reddito di cittadinanza a Monza e in Brianza.

In edicola con il Cittadino lo Speciale Affari di casa, dedicato al mercato immobiliare di Monza e Brianza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA