Cosa c’è su il Cittadino dell’1 dicembre
prima pagina cittadino giovedi' 1 dicembre 2016 (Foto by Chiara Pederzoli)

Cosa c’è su il Cittadino dell’1 dicembre

È il giorno della Top 500+. Presentata a inizio settimana in Villa reale, la classifica delle migliori aziende di Monza e Brianza arriva in edicola con un inserto di 112 pagine allegato gratuitamente al Cittadino di giovedì 1 dicembre (e sabato 3).

È il giorno della Top 500+. Presentata a inizio settimana in Villa reale, la classifica delle migliori aziende di Monza e Brianza arriva in edicola con un inserto di 112 pagine allegato gratuitamente al Cittadino di giovedì 1 dicembre. Pronta a replicare sabato 3 dicembre con le edizioni delle Brianze: Brianza nord, Brianza sud, Valle del Seveso, Vimercatese.

COMPRA la copia digitale del giornale per pc, tablet e smartphone

Sul giornale in edicola l’economia è in primo piano, ma non si parla solo di bilanci e imprese. In apertura c’è l’edificio fantasma di via Pompei: il nuovo deposito degli autobus Tpm costato cinque milioni di euro e mai usato dopo i cambiamenti dell’assetto societario. Un’area nuova e grande di cui al momento nessuno sa cosa fare. E Net prova a metterlo all’asta.

In evidenza l’agognata firma sul contratto per il rinnovo del Gp d’Italia a Monza per altri tre anni. Era stata presentata alla vigilia della gara di settembre, è stata formalizzata lunedì sera (annunciata in anteprima dal Cittadino martedì mattina con la prima notizia della giornata sul sito internet). Nell’intervista il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani racconta come ha convinto Bernie Ecclestone a firmare.

E poi l’avvicinamento al referendum costituzionale del 4 dicembre ripercorrendo la visita di Matteo Renzi al teatro Binario 7, tra show e contestazioni (fuori) e interviste; la visita pastorale dell’arcivescovo Scola martedì sera al teatro Manzoni davanti a 800 persone; le ore decisive per il futuro della Fondazione MBBM con un incontro in Regione e il pressing per l’accordo.

In cronaca la felice conclusione della vicenda che mercoledì mattina ha visto protagonista un bambino di 4 anni che vagava da solo in piazza Castello: una donna l’ha soccorso e l’ha portato con sé al lavoro al caldo allertano allo stesso tempo le forze dell’ordine. Che sono risaliti ai genitori che ignari e tranquilli pensavano si trovasse al sicuro.

Poi il giro di vite alla stazione ferroviaria e i controlli previsti dopo un vertice col prefetto e i vigilantes sugli autobus a protezione degli autisti.

E il viaggio tra i morti che nessuno vuol riconoscere: sono sei i brianzoli senza nome nel database del Labanof, il laboratorio della sezione di medicina legale dell’università di Milano.

È tutto da scoprire l’atlante iconografico della Cappella di Teodolinda pubblicato dalla Fondazione Gaiani: in 300 immagini svela gli affreschi realizzati in duomo dalla famiglia Zavattari.

Mentre continua l’iniziativa del Cittadino in vista della visita di Papa Francesco a Monza per la messa nel parco: è possibile scrivere messaggi al pontefice grazie alla mail [email protected]

Il CittadinoPiù racconta i premi di Costruiamo il futuro per il volontariato sociale e sportivo, i 70 anni di arte in Brianza con la mostra celebrativa al Mac per il compleanno del Premio Lissone e il coupon per visitare la mostra sulla Monaca di Monza al Serrone con ingresso scontato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA