Coronavirus, dalla scuola allo sport le attività continuano grazie a web e social
Monza International School of Monza: una delle scuole che si sono attivate con la didattica online (Foto by Fabrizio Radaelli)

Coronavirus, dalla scuola allo sport le attività continuano grazie a web e social

LEGGI Aggiornamenti - È tutto fermo a causa dell’ordinanza regionale per il contenimento della diffusione del Coronavirus? Basta organizzarsi. E lo hanno pensato in molti, dalla scuola allo sport.

È tutto fermo a causa dell’ordinanza regionale per il contenimento della diffusione del Coronavirus? Basta organizzarsi. E lo hanno pensato in molti, dalla scuola allo sport.

Il decreto firmato mercoledì dal presidente del consiglio dei Ministri per il mondo della scuola ha dato il via libera alla didattica a distanza nelle scuole dove le attività sono sospese per l’emergenza sanitaria. Ma i dirigenti scolastici avevano già provveduto ad allertare le famiglie via circolare con il consiglio di tenere monitorato il registro elettronico per controllare i compiti da svolgere nel periodo di assenza forzata dalle scuole.

Scuole chiuse e lezioni virtuali, dunque: i compiti sono puntualmente arrivati per la maggior parte degli studenti e gli istituti si sono organizzati su diverse piattaforme per le comunicazioni (dai social ai drive dove caricare il materiale, con video interattivi e presenze grazie ai diversi sistemi di messaggistica).

Il decreto prevede anche la sospensione dei viaggi di istruzione fino al 15 marzo (come scambi, gemellaggi, visite guidate, uscite didattiche).

Anche in questo caso web e social si sono mostrati alleati preziosi per non interrompere le attività, anche in forma virtuale. Tra gli ambiti coinvolti nelle limitazioni dell’ordinanza regionale, ne hanno fatto ricorso anche le chiese (con le messe in streaming, ma anche le funzioni funebri), le associazioni culturali (con presentazioni o eventi già in programma svolti a porte chiuse e diffusi via social) e anche quelle sportive: diverse realtà hanno pubblicato suggerimenti di allenamento o anche video con esercizi da ripetere in casa.

È il caso per esempio del Basket Agrate con il coach Matteo Cipelletti che ha lanciato la sfida ai suoi ragazzi con l’invito a filmare gli allenamenti per taggarsi sui social: “In queste giornate surreali con palestre e scuole chiuse i Canarins e lo staff tecnico vi tengono compagnia e vi mettono alla prova! Dai pulcini agli under18, ex Canarins e tifosi: è il vostro momento mettetevi alla prova! Ripeti gli esercizi proposti e mandateci il vostro video! I migliori saranno pubblicati!”

LA LEZIONE NUMERO 1 (LE ALTRE SONO SULLA PAGINA FB DEI CANARINS)


“Keep fit! Play at home” è invece il programma cui ha aderito l’Aurora Calcio di Desio: è la proposta di Daniele Tacchini, allenatore professionista ex di Carpi e Parma e formatore per il CSI in Cina, che dal prossimo anno entrerà nello staff tecnico desiano. Il progetto si sviluppa attraverso 3 clinic online, in collaborazione con l’associazione ItaloCina Sports, e nella emergenza i protagonisti hanno deciso di renderlo “open”, solo facendone richiesta (alla mail [email protected] indicando il nome, cognome, società e un cellulare di riferimento).


© RIPRODUZIONE RISERVATA