Corbetta raccoglie l’invito che arriva da Monza: «Più sicurezza sui bus di linea, usiamo le guardie giurate»
Monza, un bus pubblico. Corbetta vuole più sicurezza sui pullman

Corbetta raccoglie l’invito che arriva da Monza: «Più sicurezza sui bus di linea, usiamo le guardie giurate»

Il consigliere regionale leghista fa suo l’appello che arriva da Salvatore Russo, consigliere comunale del Carroccio a Monza e di professione autista di mezzi pubblici.

“Sugli autobus di linea, come dimostrato dalle tante notizie di cronaca, occorre una maggiore sicurezza a bordo”. Così Alessandro Corbetta, consigliere regionale della Lega, raccoglie l’appello che arriva dall’addetto ai lavori Salvatore Russo, consigliere comunale del Carroccio a Monza e di professione autista di mezzi pubblici.

“Periodicamente apprendiamo, dalle notizie di cronaca, di aggressioni o di risse che avvengono sui pullman di linea. Un fenomeno che purtroppo scoraggia le persone dall’utilizzo dei mezzi, favorendo il trasporto privato”.

“Sul fronte della sicurezza  - continua Corbetta - non dobbiamo rinunciare ad ogni tipo di opportunità e di risorsa che possa rendersi disponibile. Penso ad esempio all’impiego di guardie giurate, da utilizzare partendo dalle linee più a rischio e l’opportunità di coinvolgere le Agenzie del Trasporto Pubblico per il raggiungimento di questo obiettivo, anche con un indirizzo preciso nei prossimi bandi del Tpl”.

“Regione Lombardia – continua Corbetta - riconosce ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine il diritto a viaggiare gratuitamente su tutti i mezzi pubblici. La presenza delle divise a bordo rafforza in maniera importante la sicurezza di utenti e viaggiatori. Credo che questo diritto vada esteso, per tutto il territorio regionale, anche ai militari dell’Esercito italiano, che attualmente possono viaggiare in maniera gratuita solo sui treni regionali”.

“Su queste due proposte, ovvero l’utilizzo di guardie giurate e la gratuità su tutti i mezzi per i militari, presenterò nei prossimi giorni un’interrogazione alla Giunta Regionale, per comprendere in maniera puntuale la fattibilità”.

“L’obiettivo è quello di garantire l’incolumità agli utenti e agli autisti in ogni situazione e in ogni ora della giornata, favorendo così la cultura del trasporto pubblico e i vantaggi, in termini viabilistici e ambientali, che ne derivano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA