Cominciata la stagione alla Capanna Carate, consegnate le chiavi al nuovo gestore
Apertura della stagione estiva di Capanna Carate: i nuovi gestori e il direttivo del Cai (Foto by Jennifer Caspani)

Cominciata la stagione alla Capanna Carate, consegnate le chiavi al nuovo gestore

Aperta la stagione alla Capanna Carate del Cai in Valmalenco e consegnate ufficialmente le chiavi al nuovo gestore. Nel primo weekend buona affluenza, festa il 4 luglio.

Grande affluenza all’apertura della stagione estiva di Capanna Carate. Lo storico rifugio a 2.636 metri in Valmalenco di proprietà del Cai di Carate Brianza ha riaperto i battenti sabato 19 giugno.

Per l’occasione il presidente di sezione Francesco Meregalli, il vicepresidente Antonio Colombo e altri soci presenti al rifugio hanno consegnato ufficialmente le chiavi al nuovo gestore Alessandro Schenatti, augurando a lui e alla sua squadra un grande inizio con l’auspicio per una favorevole stagione.

Affluenza all'apertura della stagione estiva di Capanna Carate

Affluenza all'apertura della stagione estiva di Capanna Carate
(Foto by Jennifer Caspani)

”La bella giornata di sabato ha sicuramente favorito una grande affluenza di clienti, fuggiti dalla grande calura della valle per rinfrescarsi sulla terrazza panoramica del rifugio”, ha commentato il vicepresidente della sezione caratese Antonio Colombo, invitando i cittadini alla tradizionale festa del rifugio, che si terrà il 4 luglio.

In questa occasione il programma prevede la Santa Messa (ore 11) nello splendido scenario offerto dalla Bocchetta delle Forbici, una balconata naturale che si affaccia sulla valle verso il Bernina, unica montagna lombarda la cui altitudine supera i 4mila metri di quota. La funzione religiosa, a cui parteciperanno diverse autorità sia caratesi che della valle, sarà officiata dal nuovo parroco Don Giuseppe Conti. Seguirà poi il pranzo al rifugio su prenotazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA