Carate, primo passo per la rinascita dell’ex stadio “Fossa”: una pista per il ciclo-cross
La “Fossa” di Carate

Carate, primo passo per la rinascita dell’ex stadio “Fossa”: una pista per il ciclo-cross

Una pista per il ciclo-cross: è questo il primo passo, promosso dalla giunta comunale di Carate Brianza, per la riqualificazione dell’ex stadio “Fossa”

Un progetto da 150mila euro per avviare la riqualificazione dell’ex stadio della “Fossa”, con la realizzazione di una pista per ciclo-cross con due percorsi adatta a bambini e ragazzi di tutte le età e senza barriere. Il primo vero passo per la rinascita del centro sportivo di via Foppe, inattivo da quasi un decennio, è arrivato con una recente delibera di giunta che ha approvato lo studio di fattibilità tecnico-economica per la realizzazione di aree attrezzate per il playground, a cui è seguita la candidatura a “Sport Outdoor 2021”, un bando regionale dedicato alla creazione di strutture all’aperto grazie a un contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese.

Il progetto sarà cofinanziato dal Comune con la partecipazione dell’importo di circa 31mila euro (pari al 21% della spesa complessiva), con mezzi propri stanziati in bilancio, e prevede la realizzazione di una nuova pista per biciclette e skate, adatta a ogni mezzo con ruote. «Questa partecipazione al bando rientra nel nostro programma di riqualificazione dei centri sportivi caratesi - ha spiegato il sindaco Luca Veggian -. Dopo essere partiti dal rifacimento in tre lotti del palazzetto dello sport, e dopo aver avviato la riqualificazione del centro sportivo di via XXV aprile, con il “progetto padel” - di cui a breve sapremo gli aggiudicatari -; l’ultima zona che rimane da riqualificare è quella della Fossa. Anche in questo caso l’amministrazione ha puntato tanto l’attenzione sui bandi. Speriamo di aggiudicarci questo ulteriore bando che di fatto farà partire la riqualificazione di tutta l’area. Anche in questo caso, come base progettuale, abbiamo scelto di dare spazio a nuove discipline non presenti a Carate».

«Questa pista per bici, skate e monopattini, che ci auguriamo di realizzare al più presto, sarà solo il punto di partenza. Seguirà poi la progettazione della restante parte del centro», ha sottolineato Veggian. Come precisato nella relazione tecnica del progetto, è infatti in fase di studio, in collaborazione con soggetti privati ed associazioni sportive, un progetto di riqualificazione della restante parte del sito che preveda la trasformazione da struttura dedicata all’ex attività calcistica a struttura polivalente adibita ad attività ludico ricreative legate all’utilizzo ciclabile, con possibilità di ampliamento a gare e competizioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA