Carate Brianza, il sindaco Veggian in visita alla pista di atletica prima della sua riqualificazione
I bambini che utilizzano la pista di atletica

Carate Brianza, il sindaco Veggian in visita alla pista di atletica prima della sua riqualificazione

Visita dell’amministrazione comunale al campo di atletica di Carate Brianza prima dei lavori di riqualificazione.

Negli scorsi giorni, il sindaco Luca Veggian e il consigliere di Forza Italia Giovanni Emanuele Chin hanno fatto visita al campo sportivo di via XXV Aprile a Carate, per effettuare un sopralluogo in vista dell’avvio di un importante intervento di riqualificazione della pista di atletica, recentemente deliberato dalla Giunta. Durante la visita, il primo cittadino ha incontrato i ragazzi che frequentano i corsi organizzati dall’associazione sportiva di Atletica Daini di Carate e l’atleta Francesca Bianchi che ha recentemente conquistato il terzo gradino del podio nel salto in alto ai campionati italiani (categoria cadetti). Presto gli atleti avranno un nuovo campo di atletica su cui allenarsi.

Il sindaco Veggian (secondo da sinistra) e il consigliere Chin (primo a destra)

Il sindaco Veggian (secondo da sinistra) e il consigliere Chin (primo a destra)

Nelle scorse settimane la giunta ha infatti approvato il progetto definitivo-esecutivo per la riqualificazione della pista, dando seguito agli impegni presi dal sindaco in campagna elettorale. Un progetto dal valore di 100mila euro, che include l’omologazione Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera. “Riqualificare la pista di atletica era uno degli impegni che ci siamo presi in campagna elettorale - ha spiegato il sindaco -. Sono stati stanziati ingenti fondi, perché la pista è totalmente da rivedere dopo il goffo tentativo della precedente amministrazione di metterci una toppa, rattoppando una parte di rettilineo. La differenza materiale della pista, a detta degli atleti professionisti, può anche comportare anche degli infortuni. È quindi necessario correre ai ripari e farlo in fretta, anche perché la pista non ha ad ora l’omologazione della Fidal. Questo intervento è solo l’ultimo di una lunga serie di opere di riqualificazione alle strutture sportive che come amministrazione abbiamo eseguito in questi 3 anni di mandato. Al nostro insediamento, tutte le strutture sportive caratesi erano davvero in pessime condizioni. Il mancato mantenimento di un decoro ha portato a spendere ingenti somme in questo settore. Fortunatamente stiamo riuscendo a riqualificare il tutto”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA