Carate Brianza: festa per le novità di Sansone, il braccialetto che in 10 anni ha rivoluzionato gli oratori
Carate -Impresa- Presentazione software oratori (Foto by Fabrizio Radaelli)

Carate Brianza: festa per le novità di Sansone, il braccialetto che in 10 anni ha rivoluzionato gli oratori

Il braccialetto che ha rivoluzionato la vita (gestionale) a tanti oratori ha festeggiato dieci anni: Sansone è partito nel 2009 da Carate Brianza per approdare in decine di parrocchie. Ora è cresciuto con tante novità.

Sansone ha festeggiato 10 anni di vita. La piattaforma che ha cambiato la vita (gestionale) a tanti oratori è nato a Carate Brianza, realizzato dalla software house C&L recependo la richiesta di aiuto di don Massimo Pirovano, nel 2009 coadiutore dell’oratorio caratese. Da allora, il “braccialetto” capace di tracciare la presenza in oratorio di bambini e ragazzi ha fatto il giro della Lombardia approdando in decine di parrocchie. Nei giorni scorsi, il primo decennio di vita di “Sansone” è stato celebrato presso In-Presa, alla presenza dei titolari di C&L Elio Caldarini e Sergio Longoni, alle rispettive figlie Silvia e Martina, al responsabile tecnico del progetto Roberto Origgi e a moltissimi rappresentanti degli oratori.

Carate -Impresa- Presentazione software oratori

Carate -Impresa- Presentazione software oratori
(Foto by Fabrizio Radaelli)


«Dobbiamo ringraziare tutti per questi anni di collaborazione – ha detto Silvia - Quando tutto è partito, quando abbiamo messo la testa su questo progetto, lo abbiamo fatto perché abbiamo a cuore gli oratori. Ci abbiamo creduto e siamo stati i primi a farlo non per chissà quale business, ma perché l’oratorio è un progetto in cui crediamo».

A cosa serve. “Sansone” è un servizio di semplificazione gestionale che, a partire dall’idea essenziale di trasferire online molte delle operazioni che abitualmente lasciavano i genitori in coda in occasione degli oratori estivi (vedasi iscrizioni settimanali) è riuscito a snellire tutte le attività di segreteria. Dalle iscrizioni alla mensa all’adesione alle gite, fino ad arricchirsi con una serie di funzioni che assistono gli oratori nell’intero anno pastorale. L’idea di inserire in tale contesto l’utilizzo del “braccialetto” che sfrutta tecnologie Rfid (un chip) è infine arrivata per permettere ad ogni bambino o ragazzo iscritto alle più svariate attività parrocchiali, dalla catechesi all’oratorio estivo, di registrare la propria presenza in modo veloce e di inviare l’avvenuto controllo della presenza in oratorio anche ai genitori. Questione di sicurezza, di monitoraggio delle attività e di efficienza.

L’upgrade. In occasione del decimo anniversario, Stefano Cesana ha presentato le nuove funzionalità delle iscrizioni multiple, la grafica della piattaforma ha subito un restyling, le funzioni di segreteria sono state snellite e quelle relative alla privacy, già allineate alla normativa vigente, sono state ulteriormente implementate.
Tra sacerdoti e referenti degli oratori presenti giovedì, tanti gli apprezzamenti: «Spesso abbiamo più di un oratorio da gestire, e Sansone aiuta a farlo in modo funzionale, avendo sempre sott’occhio le attività». «L’idea non è di snaturare il rapporto tra le famiglie e l’oratorio – aggiunge Silvia -. Piuttosto, di restituire tempo utile alle relazioni che in questo luogo di crescita avvengono».


© RIPRODUZIONE RISERVATA