Assembramento di ragazzi al parco di Carnate, il sindaco lo chiude: «Mamme e papà parlate ai vostri figli»
Il cancello del parco di vila Banfi

Assembramento di ragazzi al parco di Carnate, il sindaco lo chiude: «Mamme e papà parlate ai vostri figli»

Davide Nava costretto a chiudere il parco di Villa Banfi dopo che giovedì: «c’è stato un grosso assembramento di giovani, 30-40 ragazzi tutti senza mascherina. Genitori, nonni, zii: dovete dirlo ai vostri ragazzi»

Le regole non vengono rispettate: chiuso anche il parco di Villa Banfi. Questa è la decisione che il primo cittadino di Carnate, Davide Nava, e l’amministrazione comunale hanno preso a seguito di alcuni assembramenti che si sono verificati giovedì 1 aprile all’interno dell’unico parchetto comunale ancora non soggetto a chiusura.

«Chiuderemo anche il parco di Villa Banfi - ha comunicato il sindaco venerdì 2 aprile, in mattinata -. Questo perché ieri pomeriggio c’è stato un grosso assembramento di giovani, 30-40 ragazzi tutti senza mascherina. Era l’unico parco che avevamo lasciato aperto chiudendo con i nastri l’area giochi. Ho verificato in prima persona e anche questi sono stati tolti. Vuol dire che i giochi vengono adoperati. Mio malgrado sono costretto a chiudere il parco a partire da oggi fino a martedì».

Il sindaco ha lanciato un invito alle famiglie: «Faccio un appello ai genitori, ai nonni, agli zii e a tutti coloro che sono in contatto con i ragazzi: per favore, gli assembramenti non vanno fatti. Abbiamo visto dagli ultimi dati sui contagi che basta un singolo soggetto per poi avere anche 10, 15 contagi tra i famigliari. E malauguratamente poi qualcuno ci rimane. Mi raccomando, parlate con i vostri figli. Le regole devono essere rispettate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA