Amministrative 2019: il Faccia a faccia tra i 3 candidati per Sovico
Faccia a faccia 2019

Amministrative 2019: il Faccia a faccia tra i 3 candidati per Sovico

Una sfida a tre a Sovico per prendere il testimone dall’attuale sindaco: l’occasione per conoscere i candidati è lunedì 6 maggio nel Faccia a faccia organizzato dal Cittadino. Alle 21 nella sala civica di viale Brianza.

Una sfida a tre a Sovico per prendere il testimone dall’attuale sindaco Alfredo Colombo: il centrosinistra si schiera con Franco Galli, con la lista “Uniti per Sovico”, nella quale figura ancora lo stesso Colombo; per il centrodestra c’è Barbara Magni, il Movimento 5 Stelle punta su Stefania Greco.

Continuità è l’«idea forte» di Franco Galli, preside in pensione, nato e cresciuto a Sovico e due volte assessore. Tutto è pronto, c’è già anche la squadra di governo: «Uomini e donne (più donne che uomini) scelti con cura e di cui conosco le qualità». Quindi Maria Pia Pozzoli, Laura Bossi, Lisa Arcaini, Rosanna Saini, Liliana Saini, Stefania de Grandi, Angelo Billò, Matteo Feudale Foti, Roberto Galbiati, Emilio Galli, Giuseppe Lissoni e Alfredo Colombo.

Il programma elettorale parla di sicurezza (aumentare il numero di telecamere e degli agenti della Polizia locale, intensificando il controllo di vicinato), qualità dell’ambiente (più aree verdi inserite nel Parco regionale della Valle del Lambro e ciclabili), viabilità (da migliorare anche con un minibus che da Sovico va a Macherio), cultura (nuova biblioteca civica, polo culturale), sociale e sport.

“Centrodestra Sovico” è il nome della lista che riunisce Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d’Italia, lista civica “Popolari per Sovico” con alfiere l’avvocato Barbara Magni (Lega) che punta «a dare continuità al mio impegno nel sociale e nella vita del paese» e a «contribuire al cambiamento per fare tornare Sovico ad essere rappresentata dalla maggioranza storica e naturale del centrodestra», ha commentato la 49enne nelle scorse settimane al Cittadino.

Alcuni temi cardine del programma sono sicurezza, attenzione alla persona, rivitalizzazione di Sovico. Perché: «Negli ultimi 10 anni il paese è morto».

«Una città dove vivere e non dove dormire» è invece l’idea della candidata Cinque Stelle Stefania Greco, 38 anni. Sovico è una città addormentata: «Io e la mia squadra – spiega la donna che si occupa di amministrazione in un’azienda e ha tre bambini – è la prima volta che ci dedichiamo alla politica. Questo può portare e idee nuove. E a Sovico, c’è bisogno di una ventata di novità».
La prima è proprio lei: terzo candidato dopo anni di corse a due.

«Sovico – spiega – ha bisogno di metodo amministrativo innovativo. Dove i progetti non siano calati dall’alto, ma siano suggeriti dai cittadini stessi. Per questo, nel preparare il nostro programma elettorale, abbiamo chiesto aiuto direttamente ai sovicesi. Ascoltandoli e facendo in modo che fossero loro stessi a scriverlo». Tra gli aspetti più urgenti il centro storico («che sta morendo»), la sicurezza, gli anziani ma anche bambini, ragazzi, giovani e famiglie, i residenti nei nuovi quartieri del paese.

L’occasione per conoscere i candidati è lunedì 6 maggio nel Faccia a faccia organizzato dal Cittadino: alle 21 nella sala civica di viale Brianza. Con i candidati i giornalisti Claudio Colombo, direttore del Cittadino, Elisabetta Pioltelli e Paolo Cova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA