Amministrative 2018: sfida a due  a Lazzate, l’identikit dei candidati sindaco
Amministrative 2018 candidati Lazzate

Amministrative 2018: sfida a due a Lazzate, l’identikit dei candidati sindaco

Sfida a due a Lazzate. Il sindaco uscente Loredana Pizzi (Lega) e Andrea Fenocchio (Lazzate In Movimento) sono chiamati a confrontarsi martedì 5 giugno, all’arengario comunale, nel Faccia a Faccia promosso da il Cittadino.

Sfida a due a Lazzate. Loredana Pizzi, candidata per la Lega e sindaco uscente, e Andrea Fenocchio, della lista civica Lazzate In Movimento, sono chiamati a confrontarsi martedì 5 giugno, all’arengario comunale, per l’incontro Faccia a Faccia promosso da il Cittadino. I temi trattati nella tribuna elettorale, oltre a programmi e idee per Lazzate, saranno quelli cari alla cittadinanza, che sarà anche invitata ad intervenire con domande e considerazioni

LEGGI Le notizie sulle Amministrative 2018

L’IDENTIKIT

Loredana Pizzi (Lega): «Vogliamo cominciare con il sistemare le situazioni viabilistiche aperte: portare a termine la tangenzialina con la realizzazione della rotonda in via Primo Maggio, realizzare in convenzione le opere di compensazione di Pedemontana, riqualificare Piazza Lombardia, ampliare il borgo verso nord, ultimare il cimitero giardino e provvedere al totale rifacimento della pubblica illuminazione. Inoltre, cercheremo le risorse per portare a compimento il progetto della casa delle associazioni in centro e realizzare nella struttura anche un teatro civico. In questi anni la Lega ha saputo fare i conti con le risorse a disposizione e posizionarle nei posti giusti».

Andrea Fenocchio (Lazzate in movimento): «Le nostre priorità saranno quelle di riportare al centro delle scelte amministrative “il cittadino”, ovvero mettere l’amministrazione comunale al servizio delle persone e non viceversa. Per far questo necessiteremo della piena collaborazione delle risorse umane presenti in Comune creando il clima di collaborazione e di squadra dove tutti, anche noi in veste di politici e di amministratori, dobbiamo scendere in campo per vincere il campionato titolato “servizio per il bene comune”. L’obbiettivo sarà creare più partecipazione dei cittadini nelle scelte dell’amministrazione. Il primo compito della nuova amministrazione sarà comunicare al meglio».

(* ha collaborato Diego Marturano)


© RIPRODUZIONE RISERVATA