Addio a Ezio Cartotto, giornalista e scrittore che lavorò alla costruzione di Forza Italia
Seveso - Ezio Cartotto

Addio a Ezio Cartotto, giornalista e scrittore che lavorò alla costruzione di Forza Italia

È morto Ezio Cartotto. Aveva 77 anni, è deceduto dopo une decina di giorni di ricovero per Covid-19. Giornalista, scrittore, è stato a lungo nella Democrazia Cristiana e all’inizio degli anni Novanta ha collaborato alla costruzione di Forza Italia.

È morto Ezio Cartotto. Aveva 77 anni, è deceduto nella notte tra giovedì 25 e venerdì 26 marzo dopo une decina di giorni di ricovero all’ospedale “Sacco” di Milano per Covid-19. Cartotto da qualche anno abitava a Seveso con la figlia Elena, anche lei positiva al virus. Nato e cresciuto a Milano, aveva vissuto a lungo a Cesano Maderno, città natale della compianta moglie Giuliana Ponti scomparsa due anni fa. I funerali saranno celebrati mercoledì 31 marzo nella chiesa prepositurale di Cesano Maderno.

Cartotto è stato un giornalista, uno scrittore, entrato nella Democrazia Cristiana si è occupato, su incarico di Giovanni Marcora, della formazione dei giovani del partito e per diversi anni ha diretto il settimanale della Dc milanese “Il popolo lombardo”. All’inizio degli anni Novanta ha collaborato alla costruzione di Forza Italia.
Nel 2019 nel llibro “Brianza&Dc” edito da Bellavite aveva ricostruito la lunga parabola della Democrazia cristiana in Brianza.

Il consigliere regionale Gigi Ponti, suo nipote, lo rircorda così: «Era un giornalista molto bravo, gli piaceva “suggerire”, stare vicino ai giovani, aiutarli a iniziare il loro percorso dentro la politica». Cartotto lascia anche il figlio Davide.


© RIPRODUZIONE RISERVATA