A Desio le Città sospese di Elena Galimberti
Desio Città Sospese di Elena Galimberti

A Desio le Città sospese di Elena Galimberti

Si apre sabato 25 settembre al primo piano di Villa Tittoni a Desio la mostra “Città sospese” dell’architetto paesaggista Elena Galimberti. Aperta fino al 10 ottobre, accessibile a chi partecipa alle visite guidate dell’iniziativa Ville Aperte in Brianza in diversi orari.

Si apre sabato 25 settembre al primo piano di Villa Tittoni a Desio la mostra “Città sospese” di Elena Galimberti, architetto paesaggista che ha lavorato per diversi anni in Portogallo, ed ora ha trasformato la propria sua passione per la fotografia in lavoro. L’esposizione curata da Federicapaola Capecchi racconta attraverso gli scatti frammenti di quotidianità sospesa all’interno delle città, momenti di silenzio e di bellezza che aiutano ad entrare meglio in relazione con i luoghi e le persone.

Lo scorso anno Galimberti aveva esposto con successo alcuni suoi lavori dedicati alla città di Milano in una mostra dal titolo “Milano Città Aperta” allestita al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia del capoluogo lombardo. La mostra in Villa Tittoni resterà aperta fino al 10 ottobre e sarà accessibile a tutti coloro che parteciperanno alle visite guidate dell’iniziativa Ville Aperte in Brianza nei diversi orari. Aperture previste anche il giovedì pomeriggio su appuntamento dalle 15.30 alle 18 chiamando il numero 0362 392235 e il sabato mattina dalle 9.30 alle 11.30. Il vernissage è previsto giovedì 23 settembre alle 11.


© RIPRODUZIONE RISERVATA