Porte aperte agli sponsor: ecco come sostenere la mostra (e chi l’ha già fatto)
Lorenzo Lamperti, direttore del Consorzio Villa reale e parco (Foto by Fabrizio Radaelli)

Porte aperte agli sponsor: ecco come sostenere la mostra (e chi l’ha già fatto)

È possibile sostenere il progetto della mostra di Caravaggio a Monza partecipando al bando per la sponsorizzazione di eventi aperto dal Consorzio Villa reale e parco: ecco come fare. E chi l’ha già fatto.

Iniziato lo scorso anno, un po’ in sordina, il progetto della pubblicazione di un bando per la ricerca di sponsor promosso dal Consorzio Villa reale e parco di Monza è cresciuto e ora torna con una nuova veste, dopo il successo raccolto tra le aziende e i privati del territorio che si sono resi disponibili a finanziare eventi o restauri, recuperi o interventi di manutenzione.

Quest’anno l’idea è raggiungere ancor più partner grazie alla collaborazione con Camera di commercio e Assolombarda che si sono impegnate a divulgare l’iniziativa tra i propri soci. «L’intento non è semplicemente quello di raccogliere fondi – spiega Lorenzo Lamperti, direttore del Consorzio -. Con questo nuovo bando desideriamo trovare partner che aiutino il Consorzio nelle attività di valorizzazione della reggia e del parco, privati che si uniscano a noi nella promozione di eventi ma anche nella gestione e nel mantenimento dei beni». Un’occasione per il consorzio per far fronte alle tante attività promosse in Villa reale e nel parco, ma anche per le aziende che hanno così l’occasione di utilizzare spazi prestigiosi e di usufruire di un importante ritorno di immagine. In occasione della nuova mostra dedicata al capolavoro di Caravaggio “La flagellazione di Cristo”, che sarà allestita nel salone delle feste della reggia a partire dal 16 marzo, Camera di commercio di Monza e Brianza ha già aderito al bando finanziando l’importante allestimento.

«Questa nuova iniziativa, l’arrivo per il secondo anno consecutivo di un’opera di Caravaggio a Monza e per di più una delle tele del Merisi tra le più conosciute, sarà l’occasione per misurare l’attaccamento delle aziende e dei privati alla città e al territorio. Mi aspetto grande collaborazione per un evento che sarà davvero memorabile», conclude Lamperti. Qualcuno si è già fatto avanti: i primi partner sono Camera di Commercio, Fidim e Gruppo Desa spa.

Per maggiori informazioni circa la nuova iniziativa di selezione sponsor è possibile consultare il sito reggiadimonza.it/bandi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA