Tokyo 2020: l’allenamento olimpico in apnea della fiorettista Arianna Errigo
Olimpiadi di Tokyo 2020 Arianna Errigo allenamento in apnea - foto Y-40 Thedeepjoy

Tokyo 2020: l’allenamento olimpico in apnea della fiorettista Arianna Errigo

La fiorettista monzese Arianna Errigo ha rivelato una fase particolare della preparazione verso il Giappone. A fine maggio si è immersa nella piscina termale più profonda al mondo per allenarsi in apnea.

Non solo pedane e palestra. Anche piscina, ma non nel senso classico del nuoto. A pochi giorni dall’apertura dei Giochi di Tokyo 2020, dove è già arrivata, la fiorettista monzese Arianna Errigo ha rivelato una fase particolare della preparazione verso il Giappone. A fine maggio si è immersa nella piscina Y-40, la piscina termale più profonda al mondo realizzata dall’Hotel Terme Millepini di Montegrotto, in provincia di Padova, per lavorare sul respiro con Mike Maric, già campione mondiale di apnea.

Per lei un modo per migliorare ”il controllo dei movimenti in pedana e la gestione dell’ansia e delle emozioni”, per chi guarda le fotografie uno scenario di forza ed eleganza.

Olimpiadi di Tokyo 2020 Arianna Errigo con Mike Maric allenamento in apnea - foto Mike Maric

Olimpiadi di Tokyo 2020 Arianna Errigo con Mike Maric allenamento in apnea - foto Mike Maric

“Negli ultimi due anni ho avuto il privilegio di essere scelto da Arianna Errigo - ha spiegato Maric, medico e coach di respirazione e apnea, sui suoi social in riferimento alla notizia anticipata a tutta pagina dal Corriere della Sera - Abbiamo lavorato parecchio insieme e nell’ultimo periodo siamo andati ad affinare alcune tecniche in un contesto davvero unico: la piscina termale più profonda al mondo. L’apnea e le tecniche di respirazione posso aiutare un atleta?”.

Tokyo 2020 per Errigo, che vive e si allena a Frascati, è la terza olimpiade: gareggerà nel fioretto (anche se negli anni ha dichiarato e dimostrato più volte il suo amore per la sciabola) il 25 luglio nella gara individuale e il 29 luglio con il Dream Team nella competizione a squadre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA