Tablet e pc inutilizzati alla Candy Arena, in campo con il progetto Tuttinrete
Candy Arena, esterni, con i cartonati dei giocatori di Saugella Monza e Vero Volley Monza

Tablet e pc inutilizzati alla Candy Arena, in campo con il progetto Tuttinrete

Predisposto il punto di raccolta per radunare i dispositivi elettronici da consegnare a chi non ne ha a disposizione uno. L’iniziativa nata dalla collaborazione tra Monza, Bergamo e Ucid Monza e Brianza

Un computer portatile o un tablet inutilizzati, chiusi nel cassetto di casa ma ancora funzionanti, possono essere un ottimo strumento per aiutare le famiglie in difficoltà ad affrontare la Didattica a Distanza. Accedendo così ai sistemi multimediali che nelle settimane del coronavirus hanno permesso a studenti e insegnanti di proseguire nel percorso formativo.
Un gesto concreto di solidarietà per sostenere le famiglie prive degli strumenti multimediali necessari ed entrare “Tuttinrete”, dal nome dell’iniziativa che ha epicentro Monza e Bergamo. Un progetto per mettere in relazione chi ha un pc o un tablet da donare e chi di questi strumenti ha più bisogno.

Con queste premesse nasce l’iniziativa “Mille respiri per Bergamo e Monza Brianza”, in collaborazione con le amministrazioni comunali dei due capoluoghi di provincia lombardi e con UCID Monza e Brianza presieduta da Aldo Fumagalli.
Gli strumenti si possono consegnare in città alla Candy Arena di viale Stucchi (a Bergamo al Patronato di San Vincenzo). Unico requisito che pc e tablet siano stati acquistati dopo il 2014. I dispositivi donati, quindi, saranno presi in carico da un gruppo di volontari che si occuperà di sanificarli, formattarli e installare il software necessario, e quindi di renderli disponibili a chi ne farà richiesta.

Contribuire alla campagna (rivolta a privati cittadini e aziende) è semplice. Chi ha uno strumento da donare può telefonare o mandare un messaggio WhatsApp al numero 334.2409907, oppure scrivere una mail agli indirizzi scrivere una mail agli indirizzi [email protected] (per Monza) o [email protected] (per Bergamo), o ancora inviare un messaggio sulla pagina facebook “millerespiribergamoemonza” ed entrare in contatto con lo staff di Mille respiri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA