Serie B, LIVE di Vicenza-Monza: al “Menti” finisce 1-1 tra Brocchi e Stroppa
Mazzitelli in contrasto con l’ex Diaw

Serie B, LIVE di Vicenza-Monza: al “Menti” finisce 1-1 tra Brocchi e Stroppa

Ierardi di testa pareggia il conto con Mazzitelli, che nel primo tempo aveva segnato sempre su gioco aereo. Occasioni anche per l’ex Diaw, ma nessuno riesce più a sbloccare il risultato. Grande prova del baby Vignato

Più Monza che Vicenza nel gioco, più Vicenza che Monza nelle occasioni create. Che non sono poi molte, ma che nella ripresa sono esclusivamente di marca veneta. Nonostante il penultimo posto in classifica, Brocchi e ragazzi fanno paura al 4’ del secondo tempo con Diaw di testa, ma trovano il pari su calcio d’angolo con Ierardi al 27’: cross dalla bandierina di sinistra e Caldirola preso in contropiede dal terzo tempo che vale il gol. Il Vicenza ci prova sino alla fine, alternando indecisioni in difesa a buone iniziative con Di Pardo e Ranocchia che provano il sorpasso nel finale, ma senza riuscirci. Stroppa vede così sfumare il primo successo esterno e si consola, nonostante le premature uscite dal campo per infortunio di Mazzitelli e Vignato, con la buona prova proprio del 17enne numero 80.

45’st+4- Triplice fischio di Pairetto, finisce qui: 1-1.

45’st+4- Monza che chiude in avanti. Rimessa lunga di Carlos, poi la palla arriva a Grandi

Samuele Vignato in azione a Vicenza

Samuele Vignato in azione a Vicenza

45’st+3- Ammonito Meggiorini per intervento al limite su Paletta, che prima resta a terra, poi si rialza e si avvicina pericolosamente all’attaccante vicentino

45’st+1- Cominciato il primo dei 4 minuti di recupero concessi



45’st- Dentro Sampirisi, fuori Brescianini, che pure era subentrato a partita in corsa

44’st- Ancora il Vicenza a spingere, Colpani prova a dare il la al contropiede

43’st- Di Pardo ci prova dalla lunghissima distanza, con un destro che non esce di molto. Ancora Ranocchia, ma il tiro è centrale. Il Vicenza spinge forte

41’st- Meggiorini trova la deviazione di Paletta e trova l’angolo da cui era nato il gol del pari

39’st- Dentro Meggiorini per Diaw, Crecco per Calderoni tra le fila del Vicenza

37’st- Fuori ora un dolorante Vignato, dentro Gytkjaer. Dentro anche Colpani per D’Alessandro

36’st- Ranocchia tenta di alzare con un tocco sotto, Di Gregorio salta e controlla con una mano. Risultato più che mai aperto

33’st- Ennesimo fallo rimediato da Vignato, steso da Ierardi. Il “ragazzino” salta sempre l’uomo e continua a svariare nelle diverse zone del campo. Neanche il tempo di rialzarsi e ancora Ierardi lo mette giù in area, ma qui è il numero 80 a lasciarsi cadere

29’st- Vignato si sposta sulla sinistra e ottiene un tiro dalla bandierina. Sugli sviluppi, Pereira affonda sulla destra e mette in mezzo, ma Caldirola non ci arriva per una questione di centimetri

27’st- GOL DEL VICENZA. Primo angolo della ripresa e di testa stacca Ierardi che prende il tempo a Caldirola e insacca

25’st- Nuova grande iniziativa di Vignato sulla destra, che salta l’uomo e mette in mezzo per la testa di Carlos. Impatto un po’ arretrato e palla che si alza. Ma altra grande giocata del numero 80 di Stroppa

24’st- Proia al posto di Zonta. Altri cambi per il Vicenza. Il tutto davanti ai 4312 paganti del Menti, per un incasso di 51.999 euro

22’st- Cross dalla destra e Ierardi che libera, sulla pressione portata da un Carlos Augusto abile ad alzare la posizione sulla sinistra. In difesa, il Vicenza dimostra nuovamente la propria insicurezza. Ora occasione dubbia in area Vicenza, con lo stesso Carlos che cade, ma per Pairetto si deve continuare

20’st- Dalmonte di testa su cross dalla destra, ma l’impatto è tutt’altro che forte

17’st- D’Alessandro allunga di nuovo sulla destra, prova l’uno contro uno e Padella concede il tiro dalla bandierina

15’pt- Ultima mezzora di gioco e adesso è Vignato a zoppicare vistosamente. A livello fisico, sembrano non finire mai i guai dei questo Monza

13’pt- Giallo per Ierardi, che tocca molto duro Vignato. Brocchi cambia: Ieriardi e Longo escono per Di Pardo e Dalmonte

11’pt- Il Vicenza spinge con Longo, che affronta prima Paletta e poi Donati, aiutandosi anche con una mano. Palla a fondo campo, ma il possesso palla resta affare dei padroni di casa, in questa ripresa

9’st- Ora il Monza allarga il campo e tenta di rallentare l’impeto dei padroni di casa. Toccato duro al ginocchio ora anche D’Alessandro

6’st- Il Vicenza si è acceso e la partita pure. Contrasti al limite e “Lane” che ora ci prova con convinzione. Monza schiacciato dietro

4’st- Si riprende e tocca ancora al Vicenza farsi vedere, con Diaw che incorna di testa e impegna Di Gregorio in presa bassa

3’st- Esce proprio l’autore del gol, dentro Brescianini

2’st- Mazzitelli a terra per un dolore muscolare. Pronto a entrare Brescianini

1’st- Si riparte, Vicenza subito in avanti e palla sul fondo. Molto attivo, come nel primo tempo, Filippo Ranocchia. Poi ci prova Calderoni dalla distanza, tiro fuori misura

Primo tempo intraprendente del Monza, che magari non colleziona molte palle gol, ma gioca bene nel giro palla e nell’intensità, sia in termini di pressing che di velocità degli scambi. La prima occasione è però dell’ex Diaw, che al 5’ incrocia al termine di un contropiede ma non trova lo specchio. Ci prova dall’altra parte D’Alessandro, al minuto 11, con un destro che non gira a sufficienza e si perde a lato. L’occasione più ghiotta ce l’ha Padella, con il colpo di testa su corner che scheggia il palo esterno. Il Monza passa al 36’, sugli sviluppi di un corner nato da un tiro di Carlos Augusto, servito molto bene da Vignato: Mazzitelli raccoglie bene un disimpegno alto kamikaze della difesa vicentina, che al posto di liberare aveva alzato un campanile in area.

45’pt- Finisce il primo tempo, senza neanche un minuto di recupero. Il “Menti” fischia il Vicenza che rientra negli spogliatoi

44’pt- Controllo di braccio di Longo e fallo alla difesa. Monza che ha così la possibilità di finire in possesso palla. Rischia però Di Gregorio, che si fa recuperare da Diaw durante il tentativo di uscita di piedi. Grosso rischio del portiere monzese

41’pt- Punta sull’ampiezza il Monza: spostamento palla in stile rugbistico da sinistra a destra, Pereira di prima mette in mezzo e trova un corner. Poi la difesa locale spazza. Calderoni a terra per aver anticipato Mazzitelli, che si era coordinato per una girata di destro

38’pt- Pressing di squadra del Monza sui portatori di palla vicentini e Barberis che sporca la traiettoria in impostazione e brianzoli che tornano in possesso palla

36’pt- Sembra aver accusato il colpo il Vicenza, che ora insegue il pallone sempre in possesso del Monza. Anche l’episodio del gol, con leggerezza difensiva dei veneti, tradisce la poca serenità vicentina dopo il 5-0 rimediato con la Ternana

33’pt- GOL DEL MONZA! Mazzitelli di testa insacca sugli sviluppi di un corner, dopo pasticcio difensivo del Vicenza. Un gol che fa seguito a un tiro dalla bandierina nato dall’occasionissima nata con Vignato, andato via a tre al limite, servizio di punta per Carlos e Grandi aveva deviato in angolo

31’pt- Prova di sacrificio di D’Alessandro, che continua ad abbassarsi. Ma la pressione del Vicenza continua ad aumentare e ora è Ierardi a salire su Carlos, deviandogli sul fondo il tentativo di ripartire dal basso. Ora Monza che trova difficoltà a impostare oltre i tre dietro

28’pt- Vicenza più intraprendente in questi ultimi minuti, con gli ospiti che anche in fase di impostazione cercano di imporre la loro manovra ragionata, partendo da Paletta

25’pt- Longo chiuso da Donati e primo angolo del Vicenza. Colpo di testa di Padella che stacca oltre Pereira, palla che sbatte a terra e accarezza il palo esterno

22’pt- Buona la fluidità del giro palla monzese, con ancora il 17enne Vignato che si accentra e non disdegna l’uno contro uno anche in posizione centrale. Rovesciamento di fronte e Longo non arriva in tempo sulla palla alta che l’aveva cercato sul secondo palo

20’pt- Longo-Ranocchia e il Vicenza si affaccia in area con un campanile che Di Gregorio blocca in uscita alta. Subito rovesciamento di fronte e il Monza che arriva dall’altra parte con D’Alessandro e Vignato, che continuano a fare grande movimento e a incrociare traiettorie e posizioni

16’pt- Ora il giallo se lo prende Diaw: fallo su Vignato, che si era mosso bene sul pallone

13’pt- Pasticcio ora di Carlos Augusto su rimessa laterale: la palla gli scappa di mano, cambio e rimessa che passa al Vicenza. Pochi secondi e il Monza ritorna in possesso, poi Mazzitelli cerca Machin sul secondo, ma la palla è alta

11’pt- Occasione ora per il Monza: Machin imbecca in profondità D’Alessandro, che lascia scorrere ed entra in area, poi piatto destro a mezza altezza sul secondo palo. La palla non gira a sufficienza ed esce non di molto

10’pt- Dormita di Mazzitelli, che si fa recuperare alle spalle da Diaw: innescata la ripartenza vicentina, poi Pereira stende Ranocchia e si prende il giallo

8’pt- Nelle ultime fasi è il Vicenza ad aver ritrovato coraggio, con Ranocchia bravo sia in fascia sia nelle iniziative in avanti. Ora il baricentro del Monza si è leggermente abbassato

5’pt- Contropiede del Vicenza, che si spinge in avanti partendo dalla propria area e mandando in profondità Davide Diaw: palla lunga e destro a incrociare sul secondo palo. Palla fuori non di molto

4’pt- Contatto in area al limite: Ranocchia stende Vignato, ma l’intervento era sul pallone

3’pt- Manovra prolungata del Monza, stabilmente nella metà campo dei vicentini e in possesso palla

1’pt- Partiti. Monza in maglia blu e subito in avanti.

Tra i veneti, riflettori anche su Davide Diaw, di certo pronto a farsi rimpiangere dai suoi ex compagni.

Monza davvero in emergenza. Neanche Valoti è della partita, dopo un risentimento muscolare accusato nella rifinitura di ieri e che non è stato smaltito.Titolare dal primo minuto Samuele Vignato, preferito un Gytkjaer da tempo molto sotto tono.

Le formazioni
Vicenza: Grandi, Bruscagin, Pasini, Padella, Zonta, Taugourdeau, Ranocchia, Calderoni, Ierardi, Longo, Diaw. A disposizione: Brosco, Confente, Crecco, Dalmonte, Di Pardo, Mancini, Meggiorini, Pizzignacco, Pontisso, Proia, Sandon. All: Brocchi
Monza: Di Gregorio, Paletta, Donati, Caldirola, Barberis, Machin, Mazzitelli, Pereira, Carlos Augusto, Vignato, D’Alessandro. A disposizione: Sommariva, Antov, Bettella, Brescianini, Colpani, Gytkjaer, Marrone, Rubbi, Sampirisi, Siatounis. All: Stroppa

C’era una volta la panchina lunga e i due giocatori per ruolo. Oggi, il Monza, è un esercito decimato dagli infortuni, che muove guerra contro il suo ex comandante, consapevole delle insidie che porterebbe un’infausta campagna di aggressione. Stroppa e i suoi, reduci dalla vittoria sudatissima contro il Cittadella, maturata soltanto al secondo minuto di recupero dopo un’ora e mezza di sofferenza, arrivano a Vicenza in casa di Cristian Brocchi. L’allenatore della mancata conquista della A al primo anno, non sta meglio, reduce com’è dal 5-0 incassato contro la Ternana. E ha parlato di una battaglia con il coltello tra i denti, per presentare la sfida di questa sera. Il Monza arriva in Veneto senza ancora Mota Carvalho, ma anche Ciurria per un’elongazione, oltre che Pirola, uscito per un trauma cranico nella sfida di sabato allo U-Power Stadium. Defezioni che si aggiungono alle croniche assenze di Lamanna, Favilli, Barillà, Finotto e Scozzarella.
A dirigere l’incontro sarà Luca Pairetto di Nichelino, alla sua sesta apparizione nelle sfide con il Monza. Ultima delle quali quella di Pisa, in questa stagione.

«Rinnovo i complimenti a Brocchi», ha spiegato alla vigilia Stroppa. «Quel che ha fatto qua è stato davvero tanto. Sarà una partita difficile, perché il Vicenza arriva da un risultato bugiardo. È una squadra che sa quel che deve fare in campo e dovremo essere bravi a non concedere episodi gratuiti. È stato difficile assembrare la squadra e dare idee e identità, in questa prima parte di stagione. Ma stiamo lavorando bene e conosco solo la perseveranza nel lavoro. La qualità della squadra c’è e deve venire fuori, anche da un punto di vista caratteriale. Cosa che non siamo stati in grado di fare nel primo tempo con il Cittadella».


© RIPRODUZIONE RISERVATA