Il Seregno batte Villa d’Almè, la serie C   adesso è veramente a un passo
L'esultanza in campo al fischio finale (Foto by Paolo Colzani)

Il Seregno batte Villa d’Almè, la serie C adesso è veramente a un passo

Se dovesse vincere nel prossimo turno e il Fanfulla non dovesse riuscire a fare altrettanto, il passaggio alla serie superiore sarebbe matematico

A 43 anni di distanza dalla sua ultima partecipazione al torneo di serie C a girone unico ed a 39 anni dall’ultima esperienza sul palcoscenico della serie C/2, il Seregno vede il traguardo del ritorno nel professionismo.

La squadra allenata da França ha compiuto un passo forse decisivo espugnando il campo del Villa Valle, al termine di una partita combattutissima, giocata su un terreno in sintetico e sotto la pioggia battente e vinta1 -0 . L’exploit ha permesso ai brianzoli di salire a quota 64 punti in classifica, con 6 lunghezze di margine sul Fanfulla, quando al termine mancano solo 3 incontri.

L'esultanza della panchina azzurra al gol di Alessandro

L'esultanza della panchina azzurra al gol di Alessandro
(Foto by Paolo Colzani)

Se nel prossimo turno, in programma domenica 30 maggio, a causa della riforma del calendario per permettere la disputa dei recuperi delle gare rinviate per il Covid 19, i seregnesi vincessero al Ferruccio contro il Brusaporto ed ai lodigiani non riuscisse di superare in trasferta il Crema, il successo in campionato avrebbe già i crismi della matematica.

Tornando al match di Villa d’Almè, senza l’infortunato Poletti, al via França ha schierato il classe 2002 Lazzaroni nella linea difensiva, con Ferrari esterno a centrocampo. Il primo tempo ha visto gli ospiti spingere sull’acceleratore, ma la dea bendata è stata loro nemica. All’11’, su una punizione a lunga gittata di Alessandro, Lazzaroni in scivolata ha rimesso nel mezzo, trovando una deviazione da sottomisura di Cavagna, che ha costretto Pisoni a salvarsi con l’aiuto della traversa. Al 27’ Tentoni ha imbeccato Alessandro, che ha controllato di destro e calciato di sinistro, stampando la sfera sul palo. Nella ripresa la capolista ha continuato il suo pressing, con i bergamaschi bravi nel difendersi con ordine e nel cercare di ripartire. A metà frazione, França ha provato ad aumentare lo spessore offensivo dei suoi, inserendo Jimenez ed Invernizzi per Lazzaroni e Tentoni.

La mossa ha prodotto un forcing che è stato privo di sbocchi fino al 38’, quando, in coda ad una manovra iniziata dall’altro neo entrato Piccinocchi e proseguita con una sponda di Ricciardo, Alessandro ha chiesto ed ottenuto il dai e vai da Bonaiti e, da un passo, ha infilato il suo ventunesimo gol nel torneo. Gli orobici hanno reagito con orgoglio, ma sulla loro strada al 42’ hanno trovato Lupu, che ha murato in mischia Meregalli. Le speranze dei padroni di casa si sono infine spente al 49’, quando Ghisalberti, tradizionale bestia nera degli azzurri, ha spedito alto di testa da centro area.

Villa Valle-Seregno 0-1

Marcatore: 38’ st Alessandro (S).

Villa Valle: Pisoni; Micheli, Rondelli, Meregalli; De Meio (39’ st Lapadula), Cavagna, Lleshai (43’ st Austoni), Granillo (19’ st Stanzione), Brioschi; Crotti; Castelli (30’ st Ghisalberti). A disp.: Cristini, Tarchini, Bonfanti, Albani ed Assolari. All.: Mussa.

Seregno: Lupu; Lazzaroni (24’ st Jimenez), Borghese, Bruzzone; Ferrari, Aga (36’ st Piccinocchi), Bonaiti, Tentoni (24’ st Invernizzi), Zoia; Ricciardo (43’ st Tomas), Alessandro. A disp.: Colantonio, Pozzoli, Labas e Mihaljevic. All.: França.

Arbitro: Mihalache di Terni.

Note: ammoniti Castelli (V), Bruzzone (S) e Tentoni (S), tutti per gioco falloso. Calci d’angolo: 7-4 per il Seregno. Recuperi: 1’ pt, 6’ st.


© RIPRODUZIONE RISERVATA